rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Cronaca

Celebrata la Giornata Nazionale della Sicurezza in Mare

Nel corso dei temi trattati, la Capitaneria di porto ha anche presentato la campagna estiva per il rilascio del "Bollino Blu" che, permetterà ai diportisti che risulteranno in regola di ricevere tale attestato di controllo.

Il porto turistico di Marinara a Marina di Ravenna ha ospitato la Giornata Nazionale della Sicurezza in Mare, promossa dalla Capitaneria di Porto in collaborazione con vari operatori del settore ed i circoli nautici locali. Scopo dell'iniziativa è stato quello di favorire la diffusione dei principi della "cultura del mare" valorizzando particolarmente i concetti della sicurezza in mare, obiettivo e valore primario per il quale si adoperano quotidianamente gli uomini ed i mezzi della Guardia Costiera.

All’incontro, promosso e sviluppato da personale militare appartenente al reparto Operativo della Guardia Costiera di Ravenna, hanno preso parte numerosi operatori, diportisti e semplici appassionati del mare. Inizialmente si è svolta una presentazione di aggiornamento e riepilogo sulle regole e sulle corrette procedure da tenere in mare per poter effettuare  in ogni condizione una navigazione sicura a cui è seguita un esercitazione pratica in mare realizzata all'interno degli specchi acquei del porto turistico. In detta circostanza, tra le numerose prove pratiche eseguite a favore dei presenti, è stata simulata l'apertura di un mezzo di salvataggio, l’uso delle dotazioni di salvataggio, nonché la corretta procedura radio per formulare una richiesta di soccorso.     

La Capitaneria di Porto ha anche presentato  l’avvio della operazione estiva denominata "Mare Sicuro 2015" che vede costantemente impegnati, gli uomini e i mezzi della Guardia Costiera di Ravenna per il pattugliamento delle coste e delle spiagge, a salvaguardia della vita umana in mare e tutela della sicurezza della navigazione. Il periodo estivo è quello che maggiormente impegna la Guardia Costiera, al fine di prevenire e scoraggiare i comportamenti "pericolosi" posti in essere con l'inosservanza di norme di sicurezza e imprudenza da parte di bagnanti e diportisti, provocando un'elevata richiesta di interventi soprattutto nella immediata fascia costiera.    

Nel tratto costiero dal "Po' di Goro" a "Cattolica" l'operazione "Mare Sicuro 2015" vedrà impiegati oltre 100 uomini, 10 mezzi navali e 10 autopattuglie, dedicati in via esclusiva all'attività di vigilanza giornaliera delle attività turistico - balneari. I militari della Guardia Costiera vigileranno e, se necessario, perseguiranno con rigore gli eventuali illeciti che possano creare condizioni di rischio e pericolo o arrecare danni all'ambiente marino. Nel corso dei temi trattati, la Capitaneria di porto ha anche presentato la campagna estiva per il rilascio del "Bollino Blu", che permetterà ai diportisti che risulteranno in regola di ricevere tale attestato di controllo.

Tale iniziativa, infatti, promossa dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti in collaborazione con il Comando Generale della Capitanerie di porto, è finalizzata ad eliminare la duplicazione dei controlli in mare da parte delle diverse Forze di polizia e favorire al contempo un più efficace concorso funzionale alle attività di accertamento in mare. Al termine dell’incontro il personale della Guardia Costiera, ha sottolineato l'assoluta importanza che deve essere riservata al tema della sicurezza in mare. Troppo spesso accade infatti che atteggiamenti superficiali o l'inadeguata valutazione dei propri limiti o dei fattori meteorologici spingano bagnanti o diportisti a sottovalutare i rischi che il mare e la navigazione riservano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Celebrata la Giornata Nazionale della Sicurezza in Mare

RavennaToday è in caricamento