rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Al porto di Ravenna il più grande traghetto passeggeri d'Europa

Questa nuova linea realizzata dalla Compagnia Minoan (Gruppo Grimaldi) , che collega Trieste con Igoumenitsa e Patrasso toccherà Ravenna con 3 approdi settimanali dalla Grecia (lunedì, mercoledì e venerdì) e altrettanti imbarchi per la Grecia (martedì, giovedì e sabato)

Alle prime luci dell'alba di sabato ha attraccato per la prima volta alla banchina T&C, gestita direttamente dall’Autorità Portuale di Ravenna, la motonave Europalink, della Compagnia Minoan, in arrivo da Trieste. L’Europalink è la più grande ro-pax navigante in Europa e a Ravenna affiancherà l’Euroferry Olympia già presente sulla linea per la Grecia. Questa nuova linea realizzata dalla Compagnia Minoan (Gruppo Grimaldi) , che collega Trieste con Igoumenitsa e Patrasso toccherà Ravenna con 3 approdi settimanali dalla Grecia (lunedì, mercoledì e venerdì) e altrettanti imbarchi per la Grecia (martedì, giovedì e sabato).

La linea funzionerà sino al 9 settembre prossimo, al servizio di tutti i turisti interessati a raggiungere la Grecia durante il periodo estivo. L’Europalink, che ha la possibilità di imbarcare oltre 700 passeggeri, è ripartito, regolarmente, da Ravenna, dopo aver caricato passeggeri, veicoli e rotabili, sino al suo completo riempimento. “Mi fa piacere poter dire – afferma il presidente dell’autorità Portuale di Ravenna, Galliano Di Marco – che ancora una volta il gioco di squadra fatto da tutte le Istituzioni locali, Comune, Provincia e Capitaneria in primis, e da tutti gli Enti di vigilanza e controllo, ha portato al raggiungimento di un ottimo risultato".

Al porto di Ravenna il più grande traghetto passeggeri d'Europa

"Il settore dei traghetti si è rivelato uno dei più strategici, sui quali giocare lo sviluppo del nostro scalo e, in poco più di un anno, ha consentito, a fronte di investimenti pubblici irrisori, di creare circa 60 nuovi posti di lavoro e, soprattutto, di togliere dalla strada oltre 70.000 camion - chiosa Di Marco -.  Questo dimostra che le Autostrade del Mare, così come altri settori industriali, possono conciliare lo sviluppo del business con benefici sia in termini ambientali che di sicurezza. Colgo questa occasione anche per ringraziare tutto il personale del nostro Terminal T&C per questo ennesimo, eccellente, risultato".

"Mi conforta vedere che, rispetto ad alcuni importanti traguardi, tutta la comunità portuale è determinata ed unita, consapevole dell’importanza di ciò che nei prossimi mesi deve accadere per il bene del nostro Porto e nell’interesse del nostro Paese. In questo momento, cruciale, per la sopravvivenza del Porto di Ravenna, forte del risultato dei traffici, ottenuto grazie anche alla bravura degli operatori, sono ancora più ottimista rispetto alla realizzazione del nostro Progettone. Poche ore fa, infatti, è stato approvato da parte della Commissione Ambiente del Senato, l’emendamento che ci permetterà di risolvere l’annoso problema dello svuotamento delle casse di colmata e quindi confido nella possibilità di effettuare un intervento di bonifica ambientale che andrà a beneficio di tutto il territorio", conclude Di Marco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al porto di Ravenna il più grande traghetto passeggeri d'Europa

RavennaToday è in caricamento