Positivo al Coronavirus scappa dall'ospedale: caccia all'uomo in tutto il ravennate

Il tampone è poi risultato positivo, per cui l'Ausl ha sporto denuncia alle forze dell'ordine: il 20enne, infatti, rischia di contagiare altre persone

Ha scatenato il panico a Lugo - ma non solo - il caso del 20enne che qualche giorno fa si era sottoposto al tampone per verificare il contagio da Coronavirus e che poi è scappato dall'ospedale. E' successo venerdì al Covid Hospital di Lugo: il ragazzo, senza fissa dimora, di origini africane e già noto alle forze dell'ordine bolognesi, si è presentato al nosocomio "Umberto I" con sintomi compatibili a quelli del Covid-19. E' stato subito sottoposto al tampone ma, nell'attesa dell'esito, il giovane ha deciso di allontanarsi dall'ospedale facendo perdere le proprie tracce.

Il tampone è poi risultato positivo, per cui l'Ausl ha sporto denuncia alle forze dell'ordine: il 20enne, infatti, rischia di contagiare altre persone. Oltre a questo pericolo, il ragazzo rischia di essere denunciato per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. Le ricerche, estese su tutto il territorio provinciale e anche a livello nazionale, al momento non hanno dato esito. Attraverso l’interscambio informativo dei dati in possesso delle sale operative, le operazioni di localizzazione sono state estese anche al territorio della provincia di Bologna. La notizia è riportata dai quotidiani locali in edicola martedì.

"Il cittadino si è allontanato dal Pronto soccorso nel tempo di attesa degli esiti del tampone, poi risultato positivo - spiegano il sindaco di Lugo Davide Ranalli e il sindaco referente per le oolitiche sociosanitarie dell'Unione Luca Piovaccari -  Le forze dell’ordine, così come la nostra Polizia locale, sono state subito informate dell'accaduto, come da prassi in queste circostanze. Si tratta senza ombra di dubbio di un comportamento irresponsabile e le autorità sono al lavoro per rintracciare il cittadino in questione. Ricordiamo a tutti che il distanziamento sociale va mantenuto sempre e comunque, ed è necessario utilizzare le protezioni individuali e provvedere alla continua igiene delle mani: questo a prescindere da chi abbiamo di fronte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Tommaso Sintini, ex pallavolista e veterinario: "Una bontà fuori dal comune"

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Gruppo multato sul Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto, continueremo a incontrarci"

  • Il Coronavirus strappa alla vita un 50enne: 130 nuovi casi nel ravennate

  • Parrucchieri, estetisti, gommisti fuori dal proprio Comune: si possono raggiungere?

Torna su
RavennaToday è in caricamento