menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premiati con due borse di studio i "bravissimi" dell'istituto alberghiero

I ragazzi, usciti con 100 all’esame di maturità, hanno acquisito punteggio attraverso la media degli ultimi tre anni di corso, il voto di condotta, attività di ricerca e analisi relativa alla realtà e alla storia di Cervia

Il Gruppo Culturale Civiltà Salinara, attento a recupero e valorizzazione del patrimonio storico-culturale locale legato in particolare alla tradizione salinara, ha premiato nel corso della manifestazione "Sapore di Sale" tre diplomati dell’istituto alberghiero di Cervia particolarmente meritevoli, con due borse di studio di 1000 euro ognuna. I ragazzi, usciti con 100 all’esame di maturità di quest’anno, hanno acquisito punteggio attraverso la media degli ultimi tre anni di corso, il voto di condotta, attività di ricerca e analisi relativa alla realtà e alla storia di Cervia. Si tratta di Eleonora Battistini, prima borsa di studio, e di Alice Chionna e Federico Zanni che hanno diviso la seconda borsa di studio a parità di punteggio.

Presenti alla cerimonia l’assessore Gianni Grandu, la preside uscente dell’Istituto alberghiero Tonino Guerra Carla Maria Gatti, il direttore di Musa Annalisa Canali, il presidente Oscar Turroni e i membri della associazione culturale Gruppo Culturale Civiltà Salinara ideatori e promotori della iniziativa. “Una iniziativa importante per la nostra città sia in ambito educativo sia nel campo della valorizzazione di storia e radici del nostro territorio - dichiara Gianni Grandu, assessore alla Scuola - Ringrazio l’associazione per questa iniziativa che rafforza ancora una volta la messa in rete di risorse educative e attori presenti sul territorio uniti per generare opportunità di crescita nell’ambito di conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico del nostro territorio oltre naturalmente ad essere un incentivo per i ragazzi ed un piccolo contributo per il loro futuro”.

L’istituzione delle borse di studio vuole essere un incentivo per sensibilizzare i ragazzi allo studio del paesaggio, al rispetto del patrimonio culturale locale e allo sviluppo di più stretti legami con il territorio, in particolare in una scuola che vede il futuro dei ragazzi in professioni che prevedono attività a stretto contatto con le eccellenze del territorio fra cui anche il Sale di Cervia. Una opportunità che riconosce ai ragazzi il merito di essersi distinti nel corso del loro ciclo di studi, ed è un contributo al percorso formativo e di avviamento al lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento