menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premiati gli studenti "ambientalisti": raccolti 682mila chili di rifiuti con 'Riciclandino'

Per le scuole del ravennate aderenti a Riciclandino, complessivamente 178, erano in palio oltre 48mila euro in denaro e oltre tremila risme di carta

Giunto alla sua settima edizione, si è concluso mercoledì con la premiazione delle scuole vincitrici il concorso “Riciclandino” che promuove l’utilizzo delle stazioni ecologiche da parte di studenti e famiglie. Il progetto è a cura del Comune di Ravenna e gruppo Hera, in collaborazione anche con i Comuni di Faenza, della Bassa Romagna, Cervia, Russi, Atersir e Legambiente.

Da parte di scuole e famiglie degli studenti del ravennate è molto sentito l’impegno, nei confronti della raccolta differenziata: sono stati infatti conferiti alle stazioni ecologiche del ravennate circa 682mila chilogrammi di rifiuti differenziati. Per le scuole del ravennate aderenti a Riciclandino, complessivamente 178, erano in palio oltre 48mila euro in denaro e oltre tremila risme di carta. Mercoledì mattina, presso la Sala D’Attorre, si sono svolte le premiazioni degli studenti di Ravenna, alla presenza dell’Assessore all’ambiente Gianandrea Baroncini e di rappresentanti del gruppo Hera che hanno consegnato i premi alle scuole vincitrici. Le scuole del Comune di Ravenna hanno conferito oltre 431.387 chili: tra esse i migliori risultati sono stati raggiunti dai piccoli allievi della scuola d’infanzia Piccolo principe che, grazie al lodevole impegno di bambini e famiglie che hanno conferito in stazione ecologica circa 64mila chili di rifiuti differenziati, si sono aggiudicati 3.000 euro e si sono confermati miglior scuola della provincia per i risultati ottenuti, per il terzo anno consecutivo. A seguire: la scuola primaria Camerani con 1.381 euro (circa 25mila chili di rifiuti differenziati conferiti), la primaria Morelli con 1.342 euro (oltre 18.400 chili di rifiuti differenziati conferiti) e la primaria Torre con 1.240 euro (circa 25mila chili di rifiuti differenziati conferiti). La mattinata è stata anche l’occasione per consegnare un premio alle scuole che hanno partecipato al bando di concorso del Comune dal titolo “Ambasciatori contro il fenomeno del Littering” che si realizza sempre all’interno della Campagna Riciclandino.

“Le tue scarpe al centro”

Si è svolta anche la premiazione del progetto che riguarda la raccolta delle vecchie scarpe da ginnastica, per ricavare dalla suola la gomma necessaria a creare il pavimento di un parco giochi nelle zone terremotate. I migliori risultati sono stati segnati dall’Infanzia Polo Lama Sud che ha raccolto circa 94 scarpe e ha vinto 400 euro, dalla materna Le Ali con 90 scarpe e ha vinto 400 euro e dalla primaria Camerani con 70 scarpe e ha vinto 386 euro.

Come si utilizza la tessera di Riciclandino

A ogni scuola che aderisce al progetto viene assegnato un apposito codice a barre, riprodotto su tessere distribuite a ciascun alunno. I ragazzi che con i propri genitori si recano alle stazioni ecologiche per conferire i rifiuti ed esibiscono il codice a barre identificativo dell’utente (es. il codice a barre della vecchia bolletta di igiene ambientale) per i conferimenti in stazione ecologica assieme alla Tessera Riciclandino e usufruisce dello sconto di 0,15 euro al chilo per i conferimenti dei seguenti rifiuti scontabili: carta/cartone, vetro/lattine, plastica, olio minerale, olio vegetale e batterie. In più ulteriori 4 euro per i conferimenti di ingombranti e Raee voluminosi, come da regolamento Atersir. I rifiuti differenziati scontabili e i piccoli Raee conferiti in stazione ecologica contribuiscono a determinare le graduatorie delle scuole per la distribuzione di incentivi economici. Comunque tutti i rifiuti differenziati conferiti in stazione ecologica, fanno ottenere alle scuole risme di carta riciclata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento