Premio Strega, tra i candidati alla vittoria anche due scrittori del ravennate

E' un'edizione record quella del 73esimo Premio Strega con 57 autori candidati, 16 in più rispetto allo scorso anno

E' un'edizione record quella del 73esimo Premio Strega con 57 autori candidati, 16 in più rispetto allo scorso anno, quando a vincere è stata Helena Janeczek con il bestseller La ragazza con la Leica, (Guanda). Il tempo è ufficialmente scaduto, le candidature si sono chiuse giovedì 7 marzo e il conto alla rovescia è inziato: il 17 marzo, alle 12.30, saranno annunciati i 12 semifinalisti, durante una conferenza stampa al Parco della Musica.

Anche la Romagna è sulle spine perché a rappresentarla ci sono due scrittori: il riminese Marco Missiroli, autore di Fedeltà (Einaudi), proposto da Sandro Veronesi, e il casolese Cristiano Cavina con Ottanta rose mezz'ora (Marcos Y Marcos), proposto da Franco Buffoni. Un pizzico di Romagna c'è anche in Antonio Dikele Distefano con Non ho mai avuto la mia età (Mondadori), proposto da Simonetta Bitasi. L'autore, nato a Busto Arsizio, ha vissuto parte della sua vita a Ravenna, dall'infanzia fino ai primi anni dell'adolescenza.

Ad ambire al prestigioso riconoscimento, ideato nel 1947 in seno al gruppo Gli Amici della domenica (che oggi conta un corpo elettorale di 400 persone inserite nella cultura italiana), non ci sono solo i big ma anche  piccole e medie case editrici. L'arduo compito di scegliere i 12 candidati, tra i 57 proposti dagli Amici della domenica, è affdato al comitato direttivo formato da Pietro Abate, Valeria Della Valle, Giuseppe D’Avino, Ernesto Ferrero, Simonetta Fiori, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Melania G. Mazzucco (presidente), Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Sangue sulle strade: travolto da un'auto muore sul colpo, grave l'automobilista

  • Attimi di terrore nella notte: accoltellato e lasciato esanime in strada

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Scoppia l'incendio nell'officina meccanica, mobilitati i vigili del fuoco

Torna su
RavennaToday è in caricamento