rotate-mobile
Cronaca

Andrea Brandolini, Maurizio Marangolo, Marco Martinelli ed Ermanna Montanari: a loro il Premio Teodorico 2015

Il Premio Teodorico, istituito nel 2000 e rivolto a personalità che si sono particolarmente distinte nei più svariati campi, economico, professionale, artistico, sociale, accrescendo così il prestigio della comunità provinciale, annovera tra i premiati personaggi quali Antonio Patuelli, Ivano Marescotti e il maestro Riccardo Muti

Il Premio Teodorico 2015 è stato consegnato nella sala Cavalcoli della Camera di commercio di Ravenna a quattro illustri ravennati che, grazie alla professionalità e alla passione con cui svolgono la loro attività, sono un esempio virtuoso per la comunità, ed in particolare per i giovani: Andrea Brandolini, Maurizio Marangolo, Marco Martinelli ed Ermanna Montanari. Andrea Brandolini è un economista, direttore del Servizio analisi statistiche della Banca d'Italia, dedito da anni anche grazie agli importantri incarichi a lui affidati, all'analisi della povertà e della distribuzione di reddito e ricchezza. Maurizio Marangolo, oncologo di fama nazionale, ha avviato sperimentazioni importanti e ricerche su trattamenti innovativi in collaborazione con i più significativi istituti di ricerca del settore. Marco Martinelli ed Ermanna Montanari, rispettivamente regista drammaturgo e attrice scenografa, fondatori del Teatro delle Albe, pluripremiati, hanno portato la loro arte  ai vertici della scena italiana e internazionale.

Il Premio Teodorico, istituito nel 2000 e rivolto a personalità che si sono particolarmente distinte nei più svariati campi, economico, professionale, artistico, sociale, accrescendo così il prestigio della comunità provinciale, annovera tra i premiati personaggi quali Antonio Patuelli, Ivano Marescotti e il maestro Riccardo Muti. Successivamente sono stati premiate quattro aziende ultracentenarie della provincia di Ravenna che rappresentano un modello importante e un punto di riferimento solido per il successo dell'imprenditorialità italiana e locale. Nel 2014, infatti, Unioncamere ha riaperto il bando d’iscrizione al Registro delle imprese storiche, istituito nel 2011 per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia.

La cerimonia è proseguita poi con la consegna di 43 riconoscimenti per il Concorso “Fedeltà al lavoro e progresso economico”, appuntamento che si rinnova dal lontano 1952. “Nonostante i grandi mutamenti che anche nella nostra provincia hanno riguardato la società, l’economia ed il mondo del lavoro, gli evidenti significati simbolici di questa cerimonia sono rimasti inalterati – afferma Natalino Gigante, presidente dell'ente camerale - l’evento costituisce infatti un momento significativo di celebrazione del lavoro, diretto ad onorare il ruolo di quanti  ?  con passione, intraprendenza, competenza, tenacia e spirito di sacrificio ?   hanno apportato un prezioso contributo alla crescita del sistema economico-sociale del territorio provinciale”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Brandolini, Maurizio Marangolo, Marco Martinelli ed Ermanna Montanari: a loro il Premio Teodorico 2015

RavennaToday è in caricamento