rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Cronaca

Benzina, con l'effetto paracadute si torna ai valori pre-guerra: i prezzi dei distributori più economici

Bisogna ricordare che il ribasso dei carburanti è anche frutto dell'aiuto del governo, che ha tagliato di 30 centesimi a litro il prezzo sia della verde che del diesel, misura che resterà in vigore fino al 20 settembre

La benzina scende in alcuni distributori del Ravennate al di sotto della soglia dell'1,70 euro in modalità self, segnando valori registrati prima dello scoppio della guerra in Ucraina. Ma bisogna ricordare che il ribasso dei carburanti è anche frutto dell'aiuto del governo, che ha tagliato di 30 centesimi a litro il prezzo sia della verde che del diesel, misura che resterà in vigore fino al 20 settembre. Quindi, senza il provvidenziale intervento introdotto dallo scorso marzo dal governo Draghi oggi un litro di benzina sarebbe oltre la soglia dei 2 euro. 

Esaminando la mappa fornita dal ministero dell'Economia attraverso l'Osservaprezzi Carburanti, è possibile individuare impianti che presentano prezzi decisamente competitivi e anche nel Ravennate sono diverse le aree servizio che in modalità "fai da te" propongono la benzina al di sotto di 1,70 euro. I prezzi più bassi, sempre secondo il sito di Osservaprezzi del Ministero, si possono trovare all'Ip di via Bussato 20/A e all'Ip Formulacar di viale Sandro Pertini 50, dove per un litro occorrono 1,678 euro. Poco distante il Tamoil di via Allende 1, a 1,688 euro al litro. Poco più alto il Tap di viale Europa 91 (1,698 euro al litro), l'Eni Ravegnana Carburanti di via Ravegnana 429 (1,699 euro al litro) e l'Esso di Acquaviva Mirco su via Dismano 118 (1,699 euro al litro).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benzina, con l'effetto paracadute si torna ai valori pre-guerra: i prezzi dei distributori più economici

RavennaToday è in caricamento