Proliferazione delle zanzare: "Colpa della pioggia, continuiamo con la disinfestazione"

Il Comune di Cervia interviene su un problema che nell'ultimo periodo ha investito la città del sale

"Il disagio avvertito dai cittadini di Cervia in questo periodo è determinato dalla presenza di una zanzara locale denominata Aedes detritus che si somma ad altre presenti nel nostro territorio, come la zanzara tigre (Aedes albopictus ) e la zanzara comune (Culex pipiens) il cui sviluppo avviene a stagione più avanzata". Così il Comune di Cervia interviene su un problema che nell'ultimo periodo ha investito la città del sale. "Purtroppo le intense precipitazioni atmosferiche di questa primavera hanno causato allagamenti di porzioni del territorio molto vaste e in molti casi non raggiungibili per effettuare i trattamenti antilarvali, che comunque sono stati applicati in tutti i siti di riproduzione noti e raggiungibili. Questo fenomeno ha dato origine a un abnorme proliferazione della Aedes detritus, zanzara che si sviluppa normalmente in questo periodo dell'anno nelle aree naturali, ma solitamente in quantità molto più ridotta. Trattandosi di ottima volatrice, può spostarsi anche di molti chilometri in cerca del pasto di sangue rispetto ai luoghi di sfarfallamento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I trattamenti larvicidi contro lo sviluppo delle zanzare sono stati effettuati da Azimut spa a partire dal mese di marzo e continueranno per tutta la stagione. "Gli interventi di lotta, come anche prescritto dal servizio di Sanità Pubblica devono essere principalmente indirizzati contro le forme larvali per inibirne lo sviluppo e solo straordinariamente e in modo localizzato contro gli individui adulti - spiegano dal Comune - Questo perché con l'adulticida, oltre al rilascio di sostanze tossiche nell'ambiente, si colpiscono anche altre specie di insetti, anche quelli utili, a differenza dei prodotti larvicidi che presentano azione selettiva. Inoltre in questo periodo, caratterizzato da temperature notturne ancora basse che inibiscono l'efficacia del principio attivo e dalla presenza di numerose essenze in fioritura (è vietato trattare con adulticidi in presenza di essenze fiorite), è possibile intervenire con i trattamenti adulticidi in maniera ridotta e circostanziata. E' stata data comunque indicazione ad Azimut di monitorare costantemente il fenomeno e intervenire quando le condizioni oggettive lo permettono".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento