rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Promozione per il dirigente Nicola Gallo: lascerà a dicembre la Squadra Mobile di Ravenna

“Nello svolgimento della mia attività istituzionale ho sempre avvertito a Ravenna – ha aggiunto Gallo - una sensazione di vicinanza e collaborazione effettiva con i cittadini"

Promozione per il dirigente della Squadra Mobile di Ravenna, Nicola Gallo, che lascerà la città bizantina. Da lunedì prossimo inizierà il corso per dirigenti della Polizia di Stato a Roma. Dopo i tre mesi nella Capitale, agli inizi di dicembre, rientrerà a Ravenna, in attesa della destinazione e del nuovo incarico. Gallo, riminese di origine, è arrivato a Ravenna nel 2000, proveniente dalla Questura di Asti, dove dirigeva la Digos. Quest'incarico ha ricoperto anche nella città ravennate sino al 2002, quando la Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione lo ha assegnato al Pool investigativo antiterrorismo di Bologna, in occasione dell’attentato che costò la vita al professor Marco Biagi.

Con i colleghi delle Digos di Roma e Firenze ha svolto le indagini che hanno portato all’arresto dei terroristi delle Brigate Rosse PCC, responsabili degli omicidi dei professori Massimo D’Antona e Marco Biagi e del Sovrintendente Capo della Polizia di Stato Emanuele Petri. Rientrato alla Digos di Ravenna nel 2004, ha condotto investigazioni sul fondamentalismo islamico, dirigendo per diverso tempo contemporaneamente Digos e Squadra Mobile. Dal 2010, con la Squadra Mobile ha svolto numerose indagini in diversi contesti, tra i quali la criminalità organizzata in ambito nazionale e internazionale, con la Procura di Ravenna e con la Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna. Oltre, all’attività investigativa, è stato impegnato nella gestione dell’ordine pubblico durante le manifestazioni in città e in provincia, nonché in occasione di grandi eventi in ambito nazionale.
 Ha realizzato diverse pubblicazioni di carattere giuridico, di tecniche operative e delle investigazioni.

“Un periodo lungo, quello ravennate, vissuto con molta intensità e soddisfazioni – ha detto il capo della Mobile - cercando sempre di fornire risposte concrete per garantire e far percepire più sicurezza ai cittadini. Tutti gli obiettivi raggiunti e i risultati ottenuti, i tanti colpevoli assicurati alla Giustizia, sono il frutto di un lavoro congiunto con le donne e gli uomini della Polizia di Stato che mi hanno affiancato negli Uffici che ho diretto, prima alle Volanti e alla Digos e, in questi ultimi cinque anni, alla Squadra Mobile. Li ringrazio ancora per l’entusiasmo e per la loro continua dedizione”.

“Nello svolgimento della mia attività istituzionale ho sempre avvertito a Ravenna – ha aggiunto Gallo - una sensazione di vicinanza e collaborazione effettiva con i cittadini, i rappresentanti e gli operatori delle Istituzioni statali e locali, delle altre Forze di Polizia e con l’Autorità giudiziaria, dimostrazione di una realtà sociale  sana, capace di rispondere in maniera appropriata e con senso civico alle problematiche vecchie e nuove che interessano la nostra società”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione per il dirigente Nicola Gallo: lascerà a dicembre la Squadra Mobile di Ravenna

RavennaToday è in caricamento