Prosegue il "tavolo" per lo sviluppo sostenibile del porto di Ravenna

Nel secondo incontro si trattano i primi risultati dell’iniziativa e le proposte per l’attuazione di azioni sostenibili dal punto di vista economico-energetico

Giovedì 28 maggio, in teleconferenza, si tiene il secondo incontro del progetto Tavolo Porto, per lo sviluppo sostenibile del porto di Ravenna. L’iniziativa è coordinata dall’assessore alla Smart city, Giacomo Costantini, con l’obiettivo di facilitare e gestire azioni di sostenibilità integrata dell’area portuale di Ravenna attraverso un processo coordinato che promuova l'adozione di soluzioni innovative, la competitività economica del sistema portuale e l'attenzione ambientale. Durante il Tavolo Porto ci saranno momenti di confronto e proposte per facilitare l’attuazione di azioni sostenibili dal punto di vista economico-energetico, ambientale e sociale nell’area portuale. Al primo incontro erano presenti gli operatori del porto, le associazioni di categoria, le aziende e alcuni portatori di interesse che agiscono e lavorano sul porto di Ravenna, per un totale di circa 50 partecipanti.

Con l’ambizione di raggiungere lo stesso risultato di partecipazione e di coinvolgimento, il secondo incontro partirà dalla presentazione dei primi risultati dell’iniziativa, introdotta dal Centro per l’Innovazione della Fondazione Flaminia (CIFLA), che coordina la parte tecnico-scientifica.

Poi sarà avviata la discussione sulle tre tematiche del Tavolo Porto grazie all’intervento del segretario generale dell’Autorità di Sistema Portuale di Taranto, Fulvio Di Blasio, seguito dalla presentazione del Documento di pianificazione energetico ambientale dei sistemi portuali (DEASP) dell’Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico centro-settentrionale e dalla presentazione del progetto “La transizione energetica nei porti e nelle aree portuali” presentato da Sonia Sandei di Enel X. Per i tavoli  specifici “Sicuro” e “Digitale”, la discussione sarà favorita dalla presentazione del nuovo sistema gestionale di SAPIR e dall’intervento su “La quarta rivoluzione industriale: opportunità e sfide nell'ambito della logistica portuale” del dipartimento EN&TECH dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Tavolo Porto si concluderà nei prossimi mesi con un ultimo evento di sintesi delle attività svolte e rilancio della programmazione successiva, grazie alla definizione di una tabella di marcia contenente un piano di progettualità per lo sviluppo del porto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

  • Troppi casi di Coronavirus nelle classi: chiude un'altra scuola

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • A 91 anni fa il Giro d'Italia in barca a vela: "Mettetevi in gioco, è la paura che fa invecchiare"

  • Violento scontro all'incrocio, mezzi distrutti: una famiglia all'ospedale

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento