rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

'Ravenna spegne i motori': nuova protesta dei camionisti in tre punti della città, disagi al traffico

Nuova protesta dei camionisti giovedì mattina, che ha causato grossi rallentamenti in tre punti della città. Come già concordato con la Questura durante la manifestazione di mercoledì, alle 6 sono partiti tre presidi degli autotrasportatori

Nuova protesta dei camionisti giovedì mattina, che ha causato grossi rallentamenti in tre punti della città. Come già concordato con la Questura durante la manifestazione di mercoledì, alle 6 del mattino sono partiti tre presidi degli autotrasportatori: uno alla rotonda in zona Bassette al km 0 della Romea che porta al porto della Baiona, l'altro in zona Porto San Vitale all'altezza della rotonda Sapir e l'ultimo sulla Classicana verso la Setramar. In quest'ultimo punto si sono verificati i rallentamenti più forti, con lunghe code di veicoli formatesi nell'orario di punta del mattino. Presenti sul posto per gestire la protesta e il traffico Polizia, Carabinieri e Polizia locale.

Continua la protesta dei camionisti in città (foto Massimo Argnani)

Una protesta causata dall'aumento dei costi dei carburanti, ma non solo. Una manifestazione nata "spontaneamente, visto le inconcludenti discussioni tra parti sindacali e governo - fanno sapere gli organizzatori della protesta - Con questi costi le nostre ditte sono a rischio. Purtroppo non è aumentato solo il gasolio, ma tutto. Urea, gomme, officine. Parliamo tanto di sicurezza, ma questa è a rischio. Chiediamo un intervento del Governo per non riservare i maggiori costi ai clienti e successivamente sulla società. Trovano soldi per i monopattini ma non per l'autotrasporto? Siamo con l'Italia, come abbiamo dimostrato durante il lockdown, sacrificandoci anche per il bene comune, ma l'Italia deve stare con noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ravenna spegne i motori': nuova protesta dei camionisti in tre punti della città, disagi al traffico

RavennaToday è in caricamento