rotate-mobile
Cronaca

La protesta contro il "sistema fossile": da Ravenna a Piombino per dire 'no' a trivellazioni e rigassificatori

Diverse associazioni ravennati parteciperanno alla manifestazione in programma in toscana, mentre altre iniziative riguarderanno in futuro il territorio di Ravenna

Il Coordinamento ravennate “Per il Clima – Fuori dal Fossile” e la “Rete Emergenza Climatica e Ambientale” dell’Emilia Romagna saranno presenti alla manifestazione nazionale che si terrà a Piombino sabato. Una manifestazione pensata per contrastare la scelta del Governo nazionale e amministrazioni locali "di fare dell’Italia il punto cruciale del sistema estrattivo europeo, nonché uno dei principali snodi mondiali del commercio, del trasporto e della distribuzione dei combustibili fossili". Questo il commento degli ambientalisti ravennati.

La scelta di scendere in piazza a Piombino è dettata dall’imminente arrivo nel porto toscano della nave rigassificatrice Golar Thundra, una situazione, affermano gli ambientalisti, simile a quella di Ravenna che dovrà "ospitare fra non molto la BW Singapore, un impianto pressoché identico a quello Piombinese. Queste strutture, altro sono che la punta dell’ iceberg di un disegno molto più generale, che sta riempiendo il territorio nazionale di nuove trivellazioni, migliaia di chilometri di  tubature per gasdotti, centrali di compressione, depositi di GNL, progetti di stoccaggio dell’ anidride carbonica".

Alla manifestazione di Piombino, nei prossimi mesi ne seguiranno altre in Sardegna, a Ravenna, a Sulmona, in Puglia, nelle Marche e in Sicilia, spiegano le associazioni ambientaliste. Per quanto riguarda Ravenna e il suo territorio, nelle settimane a venire "si intensificheranno le iniziative di contrasto al sistema fossile e di proposte alternative, che culmineranno in una manifestazione  a carattere nazionale che si situerà nella data di sabato 6 maggio". Alla mobilitazione in corso starebbero dando il loro appoggio svariate  realtà ravennati: il Coordinamento “Per il Clima – Fuori dal Fossile” ha raccolto le adesioni di "Legambiente e Fridays for Future di Ravenna, Faenza Eco-logica, ARCI Ravenna, l’associazione femminista Femminile Maschile Plurale, le adesioni sindacali di Cobas e della componente “Le Radici del Sindacato” della Cgil, nonché quelle politiche di Europa Verde-Verdi Emilia Romagna, Unione Popolare, Federazione Provinciale di Rifondazione Comunista, Assemblea Territoriale di Potere al Popolo, Sinistra Italiana e Ravenna in Comune".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La protesta contro il "sistema fossile": da Ravenna a Piombino per dire 'no' a trivellazioni e rigassificatori

RavennaToday è in caricamento