False generalità e con un provvedimento di espulsione pendente: in manette

L’uomo alla guida si sarebbe da subito mostrato insofferente al controllo, dichiarando di non avere con sè i documenti

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna proseguono nella minuziosa opera di controllo del territorio per contrastare i furti in abitazione con servizi organizzati su tutto il territorio di competenza e con l’impiego massivo di pattuglie.

Nel notte tra domenica e lunedì i militari della stazione di Russi hanno intercettato, in centro città, una berlina con a bordo una coppia di cittadini della Bosnia Erzegovina. L’uomo alla guida si sarebbe da subito mostrato insofferente al controllo, dichiarando di non avere con sè i documenti. Dall'identificazione sarebbe emerso che lo straniero aveva fornito ai militari false generalità e, inoltre, era gravato da un provvedimento di espulsione emesso il 30 maggio 2018 per il quale aveva 7 giorni per lasciare il territorio dello Stato. L'uomo, un 25enne già noto per reati contro il patrimonio, è quindi stato arrestato per false generalità. Lunedì mattina, al termine del processo direttissimo, con la convalida e la richiesta dei termini a difesa il Giudice del Tribunale di Ravenna gli ha imposto l’obbligo di firma in attesa della prossima udienza fissata a breve.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

Torna su
RavennaToday è in caricamento