Manifesti pubblicitari "hot", le femministe: "Sessisti e diseducativi, vanno rimossi"

I provocanti cartelloni, che ritraggono una donna con in mano una mela accompagnata da varie frasi provocatorie, non sono rimasti inosservati

"Assaggia-mela", con il "mela" evidenziato in rosso. "Fallo, tentami ancora". "Aperitivo e pizza del peccato". Nei giorni scorsi sono apparsi in giro per Ravenna alcuni manifesti pubblicitari relativi a un bar di viale della Lirica. I provocanti cartelloni, che ritraggono una donna con in mano una mela accompagnata da varie frasi provocatorie, non sono rimasti inosservati, tanto che Linea Rosa e la Casa delle donne di Ravenna hanno alzato la polemica.

"In seguito alla segnalazione di questa pubblicità, affissa per le strade della nostra città e pubblicata sui social dell'esercente in questione, Linea Rosa interviene per dire no. Perché una presa di posizione è necessaria! Segnaliamo questo contenuto offensivo e profondamente diseducativo. Ancora una volta ci troviamo di fronte a un messaggio sessista e pornografico. Possibile che non si possa fare pubblicità senza doppi sensi che mettono in luce la sfera sessuale delle donne? Quale messaggio per i nostri giovani e adolescenti? Si auspica una pronta attivazione dei commercianti nel rimuovere queste pubblicità".

pubb2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo visto per le strade della nostra città questa pubblicità sessista e offensiva, che chiediamo sia al più presto ritirata insieme alle altre immagini sorelle - commentano dalla Casa delle Donne - Anche in questo caso, come negli innumerevoli che abbiamo segnalato in questi anni, diciamo che non c'è alcun nesso logico tra il prodotto che si intende pubblicizzare e le immagini scelte per farlo. Perché? Perché ricorrere ancora a un vetusto immaginario stereotipato, sessista e offensivo e non provare mai, mai, mai a uscirne con un'idea almeno contemporanea rispettosa delle donne e anche degli uomini?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • Schianto all'incrocio all'alba: automobilista in gravi condizioni

  • Sbaglia la manovra nello scambio di carreggiata: grave un motociclista

Torna su
RavennaToday è in caricamento