rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca via Zaccagnini

Mano a scopa e paletta: volontari puliranno l'area vicina al mercato

Si consiglia di indossare indumenti sportivi e scarpe comode. L’appuntamento è organizzato in occasione della seconda edizione della “Giornata della cittadinanza solidale”

Sabato un gruppo di volontari sarà impegnato nella pulizia di alcune aree nei pressi del mercato cittadino di piazza Zaccagnini. Il ritrovo, per chi vuole partecipare, è alle 9.30 al distributore dell’acqua della piazza stessa. Si consiglia di indossare indumenti sportivi e scarpe comode. L’appuntamento è organizzato in occasione della seconda edizione della “Giornata della cittadinanza solidale”, istituita con la legge regionale 8 del 30 giugno 2014, “al fine di incentivare - spiega l’assessore a Volontariato e Politiche sociali Giovanna Piaia - una nuova stagione della solidarietà e della partecipazione al servizio della collettività e quale momento di crescita civile della comunità locale”.

L’iniziativa è promossa dal Comune, insieme con il circolo Matelda di Legambiente e la cooperativa sociale Persone in Movimento, in occasione anche della manifestazione di volontariato ambientale “Puliamo il mondo”, nell’ambito del progetto “Laboriosamente – idee e azioni di pubblica utilità”. Vicino al distributore dell’acqua sarà anche allestito un banchetto, dove l’assessore Piaia e rappresentanti di Laboriosamente distribuiranno materiale informativo sul progetto stesso e incontreranno volontari e cittadini interessati ad esperienze di cittadinanza attiva. Laboriosamente, agenzia operativa grazie a un accordo fra Comune, Asp e cooperativa Fare Comunità, che riunisce 167 cittadini disponibili per attività di volontariato e di pubblica utilità, ha realizzato nei primi sei mesi dell’anno 21 attività impiegando 92 persone.

“Ravenna - aggiunge Piaia - come ogni città ha bisogno di cittadini attivi, responsabili e solidali. La nostra è una città che aiuta e si aiuta. Abbiamo visto nella Festa del Volontariato di sabato scorso quante sono le associazioni che operano e quanti cittadini e cittadine sono aiutate in modo diretto e indiretto. L’iniziativa Cittadino solidale promossa dalla Consulta del Volontariato potrebbe rinnovarsi ogni giorno per dare riconoscimento ai tanti che praticano la solidarietà. Nella nostra città abbiamo avuto bisogno di due Case del Volontariato per dare spazio alle esigenze delle tante Associazioni e abbiamo dato vita a Laboriosamente quale Servizio di incontro domanda e offerta di volontariato". "Di recente - ricorda l'assessore - è stato approvato anche un Regolamento a disposizione dei cittadini che consente di costruire dei patti di collaborazione con l’amministrazione utilizzando una cornice normativa che faciliti la realizzazione dei progetti proposti. Dalla qualità dei beni comuni materiali e relazionali dipende la qualità della nostra vita personale e collettiva".

"Le persone sono portatrici non solo di bisogni, ma anche di capacità da mettere a disposizione della comunità per dare soluzione, insieme con l’amministrazione pubblica, ai problemi di interesse generale - conclude -. Sabato di nuovo vedremo aggregarsi al volontariato un folto gruppo di persone straniere richiedenti asilo che ricambieranno l’ospitalità offerta dalla nostra città con la loro collaborazione nel tenerla pulita. E sperimenteremo una nuova campagna di raccolta alimentare mirata al recupero di frutta e verdura invendute ma commestibili da destinare a mense e a strutture sociali.Il Volontariato ci insegna a vedere la città con altri occhi per sentirci tutti responsabili di tutti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mano a scopa e paletta: volontari puliranno l'area vicina al mercato

RavennaToday è in caricamento