Cronaca

Movimenti sospetti a Ponte Nuovo: due pusher in manette

I Carabinieri hanno seguito lo spacciatore, notando che questi si avvicinava a un connazionale più anziano consegnandogli una banconota

Un 41enne e un 25enne di origine albanesi lunedì sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti dai Carabinieri della Compagnia di Ravenna.

I militari della stazione di via Alberoni, impegnati nei quotidiani servizi di controllo del territorio in zona Ponte Nuovo, lunedì sera hanno notato un giovane allontanarsi rapidamente da un soggetto, di origine albanese, dal quale aveva appena ricevuto qualcosa. Mentre un militare bloccava l’acquirente, sequestrandogli 0,5 grammi di cocaina, altri Carabinieri hanno seguito lo spacciatore, notando che questi si avvicinava a un connazionale più anziano consegnandogli una banconota. Immediatamente gli operatori si sono qualificati e li hanno perquisiti, trovandoli in possesso di un ulteriore mezzo grammo della stessa sostanza e del denaro frutto della compravendita precedente.

I due pusher, irregolari in Italia ma già noti per precedenti specifici, sono stati dichiarati in arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente. Martedì mattina sono comparsi davanti al Giudice del Tribunale di Ravenna che, con la convalida dell’arresto, ha condannato il minore a 4 mesi e 20 giorni di reclusione con una multa di 1.000 euro, con pena sospesa, mentre l’altro a 8 mesi di reclusione con una multa di 1.000 euro, pena sospesa e obbligo di presentazione alla Polizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimenti sospetti a Ponte Nuovo: due pusher in manette

RavennaToday è in caricamento