rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca

Qualità della vita: Ravenna perde 3 posizioni, ma è prima fra le città romagnole

Ravenna resta per un soffio nella top 30 delle province italiane, secondo il Sole 24 Ore: bene nel settore della cultura e del tempo libero, male in giustizia e sicurezza

Ravenna scende di tre posizioni e si piazza 30esima nella classifica sulla Qualità della vita nelle province italiane, pubblicata lunedì dal Sole 24 Ore. Nonostante sia scesa rispetto allo scorso anno (nel 2021 era 27esima), la città risulta comunque prima in Romagna, piazzandosi davanti a Forlì-Cesena (34esima) e Rimini (46esima). Ravenna rimane quindi per un soffio nella top 30 nazionale, anche se "perde quota" rispetto al rapporto sulla qualità della vita in Italia stilato da ItaliaOggi e Università La Sapienza di Roma, in cui si era classificata 28esima.

A guidare la classifica di quest'anno c'è proprio la regione Emilia Romagna con Bologna, subito seguita da Bolzano e Firenze. Il capoluogo emiliano dunque fa un nuovo balzo in testa all'indagine che Il Sole 24 Ore porta avanti ogni anno fin dal 1990. L'indagine, come ogni anno, scatta una fotografia del Paese attraverso 90 indicatori statistici su base provinciale divisi in sei ambiti: ricchezza e consumi, affari e lavoro, demografia società e salute, ambiente e servizi, cultura e tempo libero, giustizia e sicurezza. 

La provincia di Ravenna brilla per quanto riguarda i settori di cultura e tempo libero (17esima) e demografia e società (19esima). Abbastanza bene anche gli indicatori che riguardano ricchezza e consumi (38esima), affari e lavoro (40esima), servizi e ambiente (43esima), dove la provincia ravennate rientra sempre nella parte alta della classifica a livello nazionale. Male invece l'ambito di giustizia e sicurezza, con Ravenna che si attesta in 75esima posizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità della vita: Ravenna perde 3 posizioni, ma è prima fra le città romagnole

RavennaToday è in caricamento