"Quello di Classe sarà un Museo davvero unico": il presidente svela i primi dettagli

Il presidente di RavennAntica Giuseppe Sassatelli svela qualche dettaglio sul nuovo museo che dovrebbe essere inaugurato nell'ex zuccherificio nella primavera del 2018

"Il Museo di Classe non sarà un semplice contenitore, ma un vero e proprio laboratorio d'arte": il presidente di RavennAntica Giuseppe Sassatelli svela qualche dettaglio sul nuovo museo che dovrebbe essere inaugurato nell'ex zuccherificio, in uno spazio di quasi tremila metri quadri, nella primavera del 2018. Il presidente, durante la presentazione della firma dell'alleanza per valorizzare il patrimonio archeologico della città tra RavennAntica, il Comune di Ravenna, l'Università di Bologna e Fondazione Flaminia, spiega che la speranza è quella di replicare i grandi successi dell'Antico Porto di Classe, passato nel giro di qualche anno da circa mille visitatori l'anno a una media che va dai 20 ai 30mila. "Il nuovo museo racconterà la storia di Ravenna e di Classe attraverso monumenti e materiali - spiega Sassatelli - Sarà molto innovativo, non un museo "tradizionale" in cui semplicemente si raccolgono materiali. Non sarà solo un contenitore d'arte, ma un vero e proprio laboratorio, uno spazio vivo con docenti e studenti che lavoreranno imparando l'arte del restauro. Insomma, quello di classe sarà un museo unico nel panorama nazionale".

Nasce un'"alleanza" per valorizzare il patrimonio archeologico della città

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Lorenzo, morto annegato nel canale di Milano Marittima: studiava per diventare chef

  • Tragedia sulle strade: 17enne precipita nel canale e perde la vita

  • Fitta nebbia, scontro tra camion sulla Statale Romea Dir: lunghe code, arteria bloccata

  • Il dramma di Lorenzo, eseguita l'ispezione cadaverica. Perizia fotografica sulla minicar

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

Torna su
RavennaToday è in caricamento