rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Cervia

Profughi, Cervia vince il ricorso presentato dalla cooperativa Aurora

"L’ordinanza del Tribunale ci conferma che abbiamo agito con scrupolo e coscienza, non tollerando, in particolare per queste situazioni, speculazioni o inadempienze", afferma Coffari

Il Tribunale di Ravenna ha respinto il ricorso presentato da "Aurora Società Cooperativa Sociale" relativo alla risoluzione della convenzione effettuata dal Comune, con la quale era stato appaltato il servizio di accoglienza di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale e gestione dei servizi connessi nelle strutture del Comune di Cervia. Questa la motivazione del Tribunale: “Pare evidente che l’unico pregiudizio di cui Aurora è legittimata a dolersi è quello di natura patrimoniale, costituito dalla mancata percezione del corrispettivo pattuito e dalle spese eventualmente sostenute per poter dare esecuzione agli impegni assunti con la convenzione sopra menzionata, non essendo ravvisabile in capo all’odierna ricorrente un interesse giuridicamente rilevante a proseguire l’espletamento del servizio appaltatole. Peraltro, il verbale di ispezione della Prefettura di Ravenna e la relazione della Polizia Municipale di Cervia relativa al sopralluogo confermano la sussistenza delle irregolarità contestate dal Comune di Cervia ad Aurora”.

"Il Comune di Cervia, fin dall’inizio dell’emergenza profughi si è attivato per affrontare la questione in maniera adeguata in modo rigoroso e puntuale - afferma il sindaco Luca Coffari -. La risoluzione del contratto con la Cooperativa Aurora è avvenuta dopo accurati monitoraggi e controlli, in cui sono emersi gravi inadempimenti, in considerazione anche del particolare e delicatissimo servizio svolto. Nel corso delle ispezioni si è evidenziata la  mancata attivazione delle attività espressamente previste, come il sostegno socio-psicologico, l’ orientamento al territorio, l’attività di socializzazione,  la mancata attivazione delle attività di impegno civico e delle forme di collaborazione con le Associazioni di Volontariato e l’assenza degli operatori qualificati. L’ordinanza del Tribunale ci conferma che abbiamo agito con scrupolo e  coscienza, non tollerando, in particolare per queste situazioni, speculazioni o inadempienze".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi, Cervia vince il ricorso presentato dalla cooperativa Aurora

RavennaToday è in caricamento