rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca Castel Bolognese

Raccolta dei rifiuti porta a porta: parte il nuovo sistema per oltre 6mila famiglie

La riorganizzazione partirà il 31 ottobre e prevede differenti sistemi a seconda delle zone interessate

Novità per la raccolta differenziata nella Romagna Faentina. Dal 31 ottobre scattano i nuovi sistemi di raccolta rifiuti nei comuni di Casola Valsenio, Castel Bolognese e Solarolo. Vediamo le novità che interesseranno complessivamente oltre 6mila famiglie.

Castel Bolognese

Lunedì sarà esteso a tutto il Comune di Castel Bolognese la raccolta porta a porta, che interesserà nello specifico 3.764 utenze (3.485 famiglie e 279 attività). L’estensione del sistema di raccolta a tutto il territorio comunale avverrà con le seguenti modalità. 

Nel centro storico e nelle zone residenziali del territorio comunale sarà attivato ex novo il porta a porta integrale, che riguarda tutti i tipi di rifiuti (indifferenziato, organico, carta, plastica/lattine e vetro).  Per le famiglie l’organico verrà ritirato il lunedì e il giovedì, la carta/cartone il mercoledì a settimane alterne, la plastica/lattine il martedì a settimane alterne, il vetro il sabato a settimane alterne, l’indifferenziato il venerdì e i presidi sanitari assorbenti il lunedì, su richiesta. Per le attività la raccolta dell’organico si farà il lunedì, giovedì e sabato* (*nel periodo estivo), la carta il mercoledì, il cartone a giorni diversificati a seconda della zona (da lunedì a sabato per il centro storico, martedì-giovedì-sabato per la zona residenziale), la plastica il martedì, il vetro il sabato a settimane alterne e l’indifferenziato il venerdì.

Nel forese e nella zona industriale, dove il sistema domiciliare integrale è già attivo, verrà mantenuto: quindi si continueranno ad utilizzare i contenitori già in dotazione ma cambieranno i giorni di raccolta, per cui è stato consegnato un nuovo calendario con le nuove istruzioni. Per le famiglie la raccolta dell’organico. I calendari di raccolta per famiglie e attività sono i medesimi del centro storico e della zona residenziale, ad eccezione della raccolta del cartone per le attività della zona forese, per le quali la raccolta è prevista il martedì e sabato.

“Questo sistema intende migliorare il decoro cittadino, la quantità/qualità della raccolta differenziata e promuovere una gestione responsabile dei rifiuti da parte di tutti i cittadini, con l’obiettivo di recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, che restano risorse preziose per l’ambiente. L’obiettivo è raggiungere nel territorio comunale la percentuale di raccolta differenziata del 79%, come previsto dal Piano Regionale di Gestione Rifiuti- precisa il sindaco Luca Della Godenza - Differenziare correttamente i rifiuti non è semplicemente un obbligo di legge, ma rientra in quei comportamenti sostenibili che, se effettuati da tutti i cittadini, contribuiscono notevolmente alla qualità della vita delle nostre città e alla valorizzazione del nostro territorio”. 

Casola Valsenio

Lunedì parte in tutto il territorio comunale di Casola Valsenio la raccolta porta a porta, che interesserà nello specifico 1.546 utenze: 1.386 famiglie e 164 attività. L’attuale raccolta stradale da lunedì sarà trasformata, a seconda della zona interessata: 

Nel centro storico e nelle zone residenziali del territorio comunale sarà attivato il porta a porta misto, che prevede la raccolta domiciliare in giorni e orari prestabiliti di indifferenziato e organico e la raccolta stradale di plastica/lattine, vetro, sfalci/verde e carta/cartone, Per le utenze domestiche l’organico verrà ritirato due volte a settimana (il lunedì e il venerdì) e l’indifferenziato ogni mercoledì. Per le attività le giornate di ritiro saranno le medesime, ma con l’aggiunta della raccolta del cartone selettivo (tutti i giorni per le attività del centro storico e il lunedì, mercoledì e venerdì per le attività della zona residenziale) e della terza giornata di ritiro organico per il periodo estivo. Sempre dal 31 ottobre  

Nella zona industriale verrà attivato il porta a porta integrale, che riguarda tutti i tipi di rifiuti (indifferenziato, organico, carta, plastica/lattine e vetro). Per le famiglie carta, plastica/lattine e vetro verranno ritirati ogni due settimane (il martedì la carta e il mercoledì plastica/lattine e vetro), l’organico sarà raccolto il lunedì e il venerdì mentre l’indifferenziato il mercoledì. Per le attività la raccolta di carta, plastica e vetro sarà settimanale.

Nel forese sarà attivata la “Raccolta Smeraldo” che prevede la raccolta di tutte le frazioni differenziate e dell’organico con cassonetti e contenitori stradali, mentre per il rifiuto indifferenziato con un cassonetto elettronico ‘intelligente’ (Eco Smarty) che permette di controllo degli accessi. Inizialmente sarà ad apertura libera, ma successivamente si aprirà solo con la Carta Smeraldo (la tessera Hera per i servizi ambientali) utilizzabile 24 ore su 24, consegnata a tutti gli utenti del forese in fase di distribuzione o ritirabile presso gli infopoint organizzati.

“Questo sistema intende migliorare il decoro cittadino, la quantità/qualità della raccolta differenziata e promuovere una gestione responsabile dei rifiuti da parte di tutti i cittadini, con l’obiettivo di recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, che restano risorse preziose per l’ambiente. L’obiettivo è raggiungere nel territorio comunale la percentuale di raccolta differenziata del 65%, come previsto dal Piano Regionale di Gestione Rifiuti, mentre attualmente è attorno al 53,4% - precisa il sindaco Giorgio Sagrini - Differenziare correttamente i rifiuti non è semplicemente un obbligo di legge, ma rientra in quei comportamenti sostenibili che, se effettuati da tutti i cittadini, contribuiscono notevolmente alla qualità della vita delle nostre città e alla valorizzazione del nostro territorio”. 

Solarolo

Sempre lunedì 31 ottobre parte a Solarolo la raccolta porta a porta, che interesserà nello specifico 1.297 utenze (1.215 famiglie e 82 attività).del centro storico e delle zone residenziali, andando così a completare tutto il territorio comunale
Il sistema attivato sarà di tipo misto, che prevede la raccolta domiciliare in giorni e orari prestabiliti di indifferenziato e organico e la raccolta stradale di plastica/lattine, vetro, sfalci/verde e carta/cartone. Per le utenze domestiche l’organico verrà raccolto il martedì e sabato, l’indifferenziato il giovedì e i presidi sanitari assorbenti il lunedì (servizio su richiesta). Per le attività l’organico verrà ritirato il martedì, sabato e giovedì* (*nel periodo estivo), l’indifferenziato il giovedì e verrà attivato un servizio di raccolta selettiva del cartone dal lunedì a sabato nel centro storico, il lunedì, mercoledì e venerdì nella zona residenziale. Sempre dal 31 ottobre la raccolta della carta in centro storico e nelle zone residenziali passerà a raccolta stradale.

Nella zona industriale e nel forese verrà mantenuto il porta a porta integrale già attivo, che prevede la raccolta domiciliare di tutti i rifiuti: si continueranno quindi ad utilizzare i contenitori già in dotazione ma cambieranno i giorni di raccolta, per cui è stato consegnato un nuovo calendario con le nuove istruzioni. Per le famiglie l’organico verrà raccolto il martedì e sabato, carta e cartone il sabato a settimane alterne, la plastica il giovedì a settimane alterne, il vetro il venerdì sempre a settimane alterne, l’indifferenziato il giovedì e i presidi sanitari assorbenti il lunedì (servizio su richiesta). Per le attività l’organico sarà ritirato il martedì, il sabato e il giovedì* (*nel periodo estivo), la carta il sabato, il cartone il lunedì, mercoledì e venerdì, la plastica il giovedì, il vetro il venerdì a settimane alterne e l’indifferenziato il giovedì.

“Questo sistema intende migliorare il decoro cittadino, la quantità/qualità della raccolta differenziata e promuovere una gestione responsabile dei rifiuti da parte di tutti i cittadini, con l’obiettivo di recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, che restano risorse preziose per l’ambiente. L’obiettivo è raggiungere nel territorio comunale la percentuale di raccolta differenziata del 79%, come previsto dal Piano Regionale di Gestione Rifiuti- precisa il sindaco Stefano Briccolani - Differenziare correttamente i rifiuti non è semplicemente un obbligo di legge, ma rientra in quei comportamenti sostenibili che, se effettuati da tutti i cittadini, contribuiscono notevolmente alla qualità della vita delle nostre città e alla valorizzazione del nostro territorio”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta dei rifiuti porta a porta: parte il nuovo sistema per oltre 6mila famiglie

RavennaToday è in caricamento