rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca Faenza

Il futuro del 'Galet de Paciug' dipende dai cittadini: parte una raccolta firme

L'associazione Fatti d'Arte ha lanciato sulla piattaforma Change.org una raccolta firme per 'adottare' il galletto simbolo dell'alluvione

Dopo il finissage de ‘La Borda’, mostra che si è svolta negli spazi del Fontanone di Faenza e quarto appuntamento facente parte della rassegna ‘La prospettiva estiva per il Fontanone’, è tempo di pensare al futuro del ‘Galet de Paciug’. L’opera di Alessandro Turoni esposta sulla rotonda Lama è piaciuta, e sono state tante le richieste per ripristinarla dopo l’abbattimento causato dalle raffiche di vento dello scorso inizio settimana. Per questo motivo l’associazione Fatti d’Arte, tenuto conto delle richieste ricevute, ha avviato una raccolta firme sulla piattaforma Change.org, raccogliendone oltre un centinaio in poche ore.

L’obiettivo dell’associazione culturale faentina è ‘adottare’ il galletto “ripensandolo in maniera permanente e renderlo un simbolo con targhetta di quello che è successo e che ha colpito la nostra città è tutta la Romagna - si legge nel testo della raccolta firme -. È importante non dimenticare e noi come tanti altri vorremmo che rimanesse per sempre, scegliendo un luogo anch’esso simbolico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il futuro del 'Galet de Paciug' dipende dai cittadini: parte una raccolta firme

RavennaToday è in caricamento