Rifiuti in strada, Hera al lavoro per limitare i disagi. Matteucci attacca

Il Gruppo sta monitorando il passaggio di consegne al raggruppamento temporaneo d'imprese, guidato dall'azienda Ambiente 2.0

Rifiuti in strada nel fine settimana dopo il cambio di appalto nella gestione: Hera al lavoro per limitare i disagi dovuti all’avvio delle attività del nuovo fornitore. Spiega l'azienda: "Con riferimento all’erogazione dei servizi ambientali in provincia di Ravenna, il Gruppo sta monitorando il passaggio di consegne al raggruppamento temporaneo d’imprese, guidato dall’azienda Ambiente 2.0, che il 20 gennaio scorso si è aggiudicato l’appalto per la gestione della raccolta e trasporto rifiuti, delle isole ecologiche, della pulizia spiagge e dello spazzamento delle strade e che ha iniziato ad operare da 48 ore".

Hera, in questi giorni di avvio del servizio, "è impegnata attivamente nella rilevazione e nel contenimento di eventuali fisiologiche e momentanee criticità e i tecnici, in costante raccordo con le aziende subentrate nell’appalto, stanno intensificando le attività volte a presidiare tutti i servizi programmati, in modo tale da garantire la massima tempestività possibile nella soluzione di eventuali problemi".

"Nell’avvicendamento tra due raggruppamenti di imprese a seguito della gara, sono possibili alcuni ritardi o limitati disservizi durante la fase del “passaggio delle consegne” - continua l'azienda -. Il Gruppo sta verificando in maniera costante e puntuale il rispetto degli impegni contrattuali sottoscritti dalle aziende subentrate, non soltanto in termini di qualità e quantità dei servizi, dei mezzi e del personale ma anche in riferimento al rispetto di tutti gli obblighi normativi previsti". 

L'ATTACCO - "Dopo anni di buona gestione del servizio di raccolta rifiuti, in queste ore stanno emergendo una serie di criticità che non possono trovare giustificazione alcuna - attaccano il sindaco Fabrizio Matteucci e l'assessore all'Ambiente, Guido Guerrieri -. Ci sono disservizi diffusi che devono essere risolti immediatamente. Hera deve intervenire per ripristinare un Servizio rispondente agli standard sanciti dal Contratto di Servizio con Atersir, a cui invieremo a breve una formale segnalazione con un report di quanto sta accadendo. L’esito di una gara con il passaggio del servizio ad un nuovo soggetto non può giustificare alcun arretramento, neppure temporaneo, nella qualità del Servizio. Si tratta di un “Servizio Pubblico” fondamentale per l'igiene e anche per l'immagine della Città.
Chiederemo conto di questo ad Hera, precisando che non intendiamo corrispondere compensi a servizi non erogati, e che questi dovranno necessariamente essere stralciati dalla Tariffa Rifiuti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento