Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Al via la raccolta differenziata a Faenza: tutte le novità in arrivo

La nuova tipologia di raccolta prevede il ritiro a domicilio di tutte le tipologie di rifiuti, nelle frazioni rurali e nel Borgo, per un totale di 5.470 utenze, di cui 372 non domestiche

Ai blocchi di partenza i servizi per aumentare la raccolta differenziata nel Comune di Faenza, che vedranno la modifica delle modalità di raccolta e una maggiore attenzione richiesta ai cittadini per i conferimenti dei rifiuti differenziati. La riorganizzazione del sistema di raccolta, che partirà il 18 novembre, prevede l’introduzione del porta a porta integrale, che prevede il ritiro a domicilio di tutte le tipologie di rifiuti, nelle frazioni rurali e nel Borgo, per un totale di 5.470 utenze, di cui 372 non domestiche. Il nuovo sistema di raccolta mira a raggiungere, nel Comune di Faenza entro il 2020, il 79% di raccolta differenziata, che a fine 2018 era del 55,40% (52,04 al 31 12 2017), pari a 22.233 tonnellate su un totale di 40.129 di rifiuto raccolto.

L’Amministrazione Comunale e Hera hanno inviato una lettera a tutti i cittadini e le attività coinvolte per informarli sugli obiettivi da conseguire, le novità di servizio introdotte e invitarli ai 5 incontri previsti sul territorio (inizio ore 20.30). Il primo (quartiere Centro Nord) si terrà lunedì 16 settembre presso il Circolo La Quercia in via Ravegnana 29/A; il secondo (quartiere Borgo) martedì 17 settembre presso la Sala del Quartiere in via Saviotti 1; il terzo (quartiere centro Sud) lunedì 23 settembre presso l’Aula magna della scuola Don Milani in via Corbari 92, mercoledì 25 settembre presso la sala del quartiere in via Manfredi 1 a Granarolo e infine venerdì 27 settembre a Reda press il cinema Veritas in via Basiago 136.

Per la consegna del materiale informativo e del kit di raccolta porta a porta, tutor incaricati e formati da Hera si recheranno per tutto il mese di settembre presso tutte le utenze (abitazioni e attività): questi operatori saranno dotati di un tesserino nominativo e non chiederanno mai né di entrare in casa né denaro (per essere certi che si tratti di un incaricato Hera è possibile chiamare il Servizio Clienti Hera al numero verde gratuito 800862328). Nel caso in cui la consegna a domicilio non si sia potuta fare, si può ritirare il kit presso la stazione ecologica (centro di raccolta) di via Righi 6. Inoltre, sempre presso il centro di raccolta, è possibile ritirare gratuitamente la compostiera, per ridurre i rifiuti prodotti. La compostiera consente di trasformare il rifiuto organico in terriccio per migliorare la fertilità del terreno che si può quindi riutilizzare a Km0. L’utilizzo della compostiera o di una concimaia inoltre da diritto a sconti significativi sulla bolletta Tari (per il 2019 5 euro o 10 euro rispettivamente per abitante/anno).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la raccolta differenziata a Faenza: tutte le novità in arrivo

RavennaToday è in caricamento