menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccolta rifiuti, l'Antitrust: "Bacini di gestione troppo ampi"

Sulla vicenda il deputato Galeazzo Bignami ha interessato la Regione Emilia Romagna, attraverso un'interrogazione depositata dal gruppo Forza Italia

Nell’adunanza del 20 giugno 2018, l’Antitrust ha reso un parere sui bandi di gara per l’affidamento della gestione integrata dei servizi di igiene urbana nelle province di Ravenna-Cesena, Parma e Piacenza. Nel parere l’Antitrust evidenzia come "alcune previsioni dei bandi siano in contrasto con la normativa in materia di concorrenza", in particolare per quanto attiene la previsione della durata degli affidamenti, stabilita in 15 anni, ritenuta “sproporzionata e non in linea con l’orientamento costante dell’Autorità”.

Sulla vicenda il deputato Galeazzo Bignami ha interessato la Regione Emilia Romagna, attraverso un'interrogazione depositata dal gruppo Forza Italia. "In buona sostanza – spiega Bignami – l’Antitrust ha evidenziato la necessità di procedere con gare maggiormente concorrenziali sia per quanto attiene la durata degli affidamenti che per il ridimensionamento dei bacini di gestione". L’eccessiva ampiezza dei bacini di gestione, ha rilevato l’Antitrust, in particolare quello di Ravenna-Cesena che da solo raggiunge quota 600mila abitanti, “rischia nei fatti di contrastare con il consolidato orientamento giurisprudenziale in merito alla necessità/opportunità che le gare siano disegnate in maniera da garantire un’ampia partecipazione di operatori potenzialmente interessati". "La Regione dica quindi quali iniziative ha posto in essere per adeguarsi alle indicazioni dell’Antitrust”, conclude Bignami.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento