rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Cotignola

Raccolti 13mila euro per donare un giardino agli anziani della casa di riposo

La casa residenza Tarlazzi-Zarabbini di Cotignola avrà la sua area verde accessibile e sicura, completa di camminamenti protetti, gazebo e panchine

La casa residenza Tarlazzi-Zarabbini di Cotignola avrà la sua area verde accessibile e sicura, completa di camminamenti protetti, gazebo e panchine grazie alla campagna di raccolta fondi “Un filo verde che ci unisce”, promossa dal Consorzio Solco Ravenna, gestore della struttura che si concluderà ufficialmente venerdì. Il crowdfunding ha oltrepassato i 13.000 euro raccolti, superando l'obiettivo iniziale di 12.000, con il 20% dell'importo offerto dalla Bcc ravennate, forlivese e imolese.

"Siamo molto commossi dal successo che questa nostra iniziativa ha riscontrato e dal prezioso aiuto che abbiamo ricevuto e che stiamo continuando a ricevere da cittadini, imprese ed enti della città - commenta la coordinatrice della Casa Residenza Nicoletta Vitali -. Vogliamo ringraziare tutti per il prezioso contributo, che ci aiuterà a rendere ancora più accogliente e adeguata la casa dei nostri anziani ospiti".

Il progetto

La “Tarlazzi-Zarabbini” è una struttura residenziale che accoglie 40 persone non autosufficienti, a cui è affiancato un servizio di Centro diurno. Il giardino attuale non era utilizzabile, poiché privo di rampe di accesso ai prati, di sentieri lastricati, di panchine o zone ombreggiate. Oltre ai lavori edili e idraulici, necessari per mettere in sicurezza l’area (già finanziati grazie alla BCC - Comitato Locale di Lugo e alle prime donazioni raccolte sul territorio), nella primavera del 2022 si procederà all’installazione di un gazebo fisso e di 3 panchine, e alla messa a dimora di piante e arbusti decorativi: è proprio per finanziare questi interventi che è stata lanciata la campagna, a partire da un progetto della coordinatrice della Casa Residenza, Nicoletta Vitali, coadiuvata da familiari degli ospiti e da operatori, con il supporto del Comune di Cotignola, dell’ASP Bassa Romagna (proprietaria della struttura) e delle associazioni di volontariato del territorio.

Dopo aver raggiunto il suo primo obiettivo su Ideaginger, la campagna resta comunque attiva ed è possibile donare attraverso altri canali: tramite versamento all’Iban sul c/c dedicato (Banca Credito Cooperativo Ravennate e Imolese Filiale di Corso della repubblica, Forlì, iban IT76N0854213216000000100029, intestato a Solco Ravenna, causale: Erogazione liberale per Progetto Giardino CRA Tarlazzi); presso la Casa Residenza Tarlazzi, via Rossini 2, Cotignola (si consiglia di prendere un appuntamento allo 0545 42025); presso i Sostenitori Diffusi sul territorio, singoli o aderenti alla rete di imprese “CotignolaInvita” (negozi, artigiani e aziende di Cotignola e frazioni, Bagnacavallo, Faenza e Bagnara, che ospitano la cassetta per le donazioni). Ogni ulteriore contributo verrà impiegato per implementare il progetto, e offrire ai nonni e alle nonne del Tarlazzi-Zarabbini un giardino ancora più bello e ancora più funzionale.

Senza titolo-1-3

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolti 13mila euro per donare un giardino agli anziani della casa di riposo

RavennaToday è in caricamento