rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca

Morì per salvare due colleghi di lavoro: Ravenna ricorda Raffaele Rozzi

Sono state organizzate, in collaborazione con la Fondazione Flaminia, otto iniziative, tra corsi di alta formazione per laureati e lavoratori, bandi per borse di studio dedicate ai ragazzi degli istituti superiori e a giovani laureati.

Venerdì, alle 9 la sala Corelli del teatro Alighieri ospita il convegno “La sicurezza nei luoghi di lavoro”, promosso da Università di Bologna (Scuole di Giurisprudenza e Scienze), Fondazione Flaminia e Comune in memoria di Raffaele Rozzi, il chimico industriale ravennate morto a Bilbao nel settembre del 2007 per salvare due colleghi di lavoro. Gli appuntamenti dedicati a Rozzi sono sempre stati accompagnati, per volontà del sindaco Fabrizio Matteucci, da iniziative di promozione della sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare legate ai temi della formazione e della prevenzione. Sono state organizzate, in collaborazione con la Fondazione Flaminia, otto iniziative, tra corsi di alta formazione per laureati e lavoratori, bandi per borse di studio dedicate ai ragazzi degli istituti superiori e a giovani laureati.

Per quest’anno sono stati messi in palio premi per 11.250 euro, alle scuole superiori che avessero presentato i migliori elaborati prodotti dagli studenti, in forma scritta, a carattere multimediale o di opera d’arte, realizzati singolarmente o come opera collettiva anche di più classi, che affrontassero le tematiche della sicurezza sul lavoro. Il premio è assegnato a supporto dell’attività didattica rivolta agli studenti, che di anno in anno si dimostrano sempre più sensibili e interessati alle tematiche oggetto del bando e al concorso stesso. L’iniziativa si è avvalsa della collaborazione e del sostegno di: Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Compagnia Portuale Ravenna, Sapir, Confindustria Ravenna, Comune di Ravenna.

Hanno partecipato al bando, chiusosi ieri, scuole superiori di tutti i sette istituti comprensivi della città. La consegna dei premi e l’illustrazione degli elaborati vincitori avverranno al termine del convegno, che sarà aperto dal sindaco Fabrizio Matteucci e presieduto da Antonio Penso, direttore della Fondazione Flaminia, interverranno Ferruccio Trifirò, docente di chimica industriale dell’Università di Bologna, membro scientifico dell’Opcw (Organisation for the Prohibition of Chemical Weapons, organizzazione per la proibizione delle armi chimiche), su “La sicurezza nella vita quotidiana”; Federico Martelloni, ricercatore della Scuola di giurisprudenza dell’Università di Bologna, su “Lavoro sicuro tra le Carte e le Corti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì per salvare due colleghi di lavoro: Ravenna ricorda Raffaele Rozzi

RavennaToday è in caricamento