menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raffica di controlli sull'Adriatica: la Polizia scopre tre prostitute

Nella circostanza, si è proceduto anche al controllo di un esercizio commerciale e dei suoi clienti a Ravenna

Proseguono le attività di prevenzione dei reati e controllo del territorio nei comuni di Ravenna e Cervia. L’altra sera è stato effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, disposto dal Questore di Ravenna Loretta Bignardi, che ha interessato il centro città e le vie limitrofe e la strada statale Adriatica fino al comune di Cervia. Ha preso parte all’attività preventiva il personale delle Volanti dell’ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico e della Squadra Mobile della Questura di Ravenna, oltre a quello del Reparto Prevenzione Crimine “Emilia Romagna” di Bologna.

Nel corso del servizio sono state identificate complessivamente 68 persone, di cui 30 di nazionalità straniera, e controllati 18 veicoli e, nella circostanza, si è proceduto anche al controllo di un esercizio commerciale e dei suoi clienti a Ravenna. L’attività di identificazione e controllo ha consentito di individuare due donne che esercitavano la prostituzione lungo la statale Adriatica nel tratto ricadente nel comune di Cervia. La 22 enne e la 21enne, entrambe cittadine romene, sono state accompagnate in Questura dove sono state indagate in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ravenna perché risultate contravventrici al Decreto di Divieto di Ritorno nel comune di Cervia per il periodo di tre anni. Poco dopo è stato rintracciato anche un 20enne brasiliano intento a prostituirsi lungo l'Adriatica. Il giovane, risultato non in regola con le norme sul soggiorno in Italia, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ravenna per violazione delle norme del Testo Unico dell’Immigrazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento