Lei lo adesca, il compagno lo prende a bastonate: violenta rapina al parco

Preso a bastonate in testa poi, una volta a terra, colpito con calci e pugni. E' di una violenza inaudita l'aggressione ai danni di un anziano di 80 anni

Foto Argnani

Preso a bastonate in testa poi, una volta a terra, colpito con calci e pugni. E’ di una violenza inaudita l’aggressione ai danni di un anziano di 80 anni di Faenza, avvenuta nel primo pomeriggio di lunedì al parco del Loto a Lugo. L’uomo, come a volte faceva, è uscito di casa e si è diretto al Mercatone Uno. Qui, intorno alle 13 circa, ha incontrato una donna di 26 anni, di origine rumena, che l’ha avvicinato. I due hanno iniziato a scambiare qualche parola e poco dopo l’anziano ha prelevato dal Bancomat 500 euro in contanti.

L’ADESCAMENTO E LA RAPINA - A questo punto i due si sono allontanati dal centro commerciale e si sono diretti al parco del Loto a Lugo. Mentre erano nei pressi di una panchina, la coppia è stata avvicinata alle spalle da un uomo, che si è poi scoperto essere il compagno della donna, che con una violenza inaudita ha preso a bastonate il malcapitato, che è crollato a terra. Qui è stato colpito con una raffica di calci e pugni, tali da provocargli la frattura di diverse costole e alcune lesioni interne. A questo punto il malvivente si è dato alla fuga con i 500 euro e i gioielli che l’anziano indossava.

L'AGGRESSIONE: IL VIDEO DELLE TELECAMERE DI SORVEGLIANZA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE INDAGINI - L’uomo è stato trovato riverso a terra da un passante, che ha allertato i Carabinieri di Lugo e il 118. L’anziano, rimasto cosciente, è riuscito a dare informazioni sulla donna che era con lui, della quale ovviamente non vi era più traccia. Grazie anche alle telecamere di videosorveglianza, la donna si è scoperto poi essere una 26enne rumena residente a Villanova di Bagnacavallo. Qui si sono diretti i militari: hanno trovato la donna, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine per adescamento e truffa ai danni di anziani, e sopratutto il compagno. Si tratta di un pakistano di 39 anni, anch’egli pregiudicato. I due sono stati arrestati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento