Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Paura al distributore: rapina il benzinaio con una pistola e lo manda in ospedale

"Mi ha puntato la pistola in faccia dicendomi "Stai zitto, entra in ufficio e dammi i soldi"", racconta ancora sotto shock il giovane gestore dall'ospedale

Un grande spavento e una prognosi di oltre venti giorni. Una serata da dimenticare per Fabio, 21enne che gestisce il distributore di benzina Ip di via Reale a Camerlona. Giovedì sera infatti, a orario di chiusura, un malvivente di mezza età si è presentato al distributore armato di pistola (forse una scacciacani) puntandola contro il giovane e intimandogli di consegnargli l'incasso della giornata.

"Mi ha puntato la pistola in faccia dicendomi "Stai zitto, entra in ufficio e dammi i soldi"" - racconta ancora sotto shock Fabio dall'ospedale - Siamo entrati in ufficio, ma a quel punto mi sono ribellato. Lui ha iniziato a colpirmi in testa con il calcio della pistola, io ho tentato di reagire, ma a un certo punto mi ha dato un colpo talmente forte che è riuscito a stordirmi e a strapparmi la collana che indossavo e il portafoglio contenente l'incasso che avevo già prelevato dal registratore di cassa, 2300 euro circa. Poi è ripartito a bordo di una Matiz nera".

In quel momento, spiega il ragazzo, non c'erano clienti al distributore, che tuttavia è munito di telecamere di videosorveglianza i cui filmati verranno ora visionati dalle forze dell'ordine intervenute. Sul posto anche il 118, che ha prestato le prime cure al benzinaio ferito. Venerdì mattina il giovane si è poi recato in ospedale, dove gli è stato riscontrato un trauma cranico e gli sono state suturate le ferite, con una prognosi di oltre venti giorni per la guarigione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura al distributore: rapina il benzinaio con una pistola e lo manda in ospedale

RavennaToday è in caricamento