rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca Riolo Terme

Cinque rapinatori arrestati: i carabinieri li attendevano al varco

I carabinieri li aspettavano al varco: sapevano che di lì a poco avrebbero probabilmente agito e quindi hanno preferito attendere e prenderli con le mani nel sacco. C'è questo retroscena dietro la magistrale operazione dei carabinieri

I carabinieri li aspettavano al varco: sapevano che di lì a poco avrebbero probabilmente agito e quindi hanno preferito attendere e prenderli con le mani nel sacco. C'è questo retroscena dietro la magistrale operazione dei carabinieri che hanno arrestato cinque rapinatori che hanno assaltato la filiale della Montepaschi di Riolo Terme.
 

Infatti, alcune ore prima del colpo, una gazzella dei carabinieri aveva notato un'auto rubata pochi giorni prima a Faenza, una Fiat 500. E invece di intervenire, i carabinieri dopo essersi consultati con il comando hanno deciso di vedere lo sviluppo degli eventi. Una scelta che si è rivelata di successo in quanto è stata sgominata tutta la banda.
 

I Carabinieri di Faenza hanno arrestato con l’accusa di rapina aggravata in concorso cinque persone. Si tratta di tre napoletani e due donne, una rumena e una di origine pugliese, tutti domiciliati o residenti a Riolo Terme e di età compresa tra i 33 e i 53 anni. Erano da poco passate le 10.45 di giovedì mattina quando S.R., napoletano vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, 41 anni, è entrato alla Monte dei Paschi di Siena di Riolo Terme in pieno centro, durante il giorno di mercato settimanale.
 

Con un cutter ha minacciato una dipendente, chiedendole di aprire la cassaforte e facendosi consegnare il denaro custodito e l’incasso giornaliero delle operazioni di sportello. Uscito dall’istituto di credito, il 41enne è stato visto salire sulla Fiat 500 rubata pochi giorni prima a Faenza, con a bordo i due complici (B.A. e B.L le loro iniziali, 53 e 39 anni). Appena giunto l'allarme, i carabinieri sono partiti con una ventina di uomini e nel giro di pochi minuti hanno individuato la macchina usata per il colpo, in zona terme.
 

Poco dopo in via Limisano i militari hanno visto uscire due persone sospette: si trattava di B.L e di D.V.D, la compagna: sottoposti a perquisizione sono stati trovati in possesso di banconote di grossa taglia avvolte in una busta di plastica. Hanno così fatto irruzione in casa dove, nel bagno, sono stati trovati B.A. e S.R. che avevano occultato il resto del bottino dietro una lavatrice. Inoltre all’interno era stata trovata anche la romena, 33 anni, che aveva nascosto all’interno di un comodino altre banconote sottratte durante la rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque rapinatori arrestati: i carabinieri li attendevano al varco

RavennaToday è in caricamento