rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Rapina una bicicletta per non perdere il traghetto: giovane consulente aziendale in manette

La signora era in sella alla sua bicicletta quando un giovane vestito di scuro e con i capelli rasati, senza un apparente motivo, l'ha spintonata, facendola rovinare a terra

Le forze dell'ordine nella nottata tra venerdì e sabato, sono intervenuti a Casal Borsetti dove una donna aveva segnalato di essere stata vittima di rapina; l’intervento immediato ha permesso di bloccare e trarre in arresto il ragazzo. Secondo quanto riportano le forze dell'ordine, la signora era in sella alla sua bicicletta quando un giovane vestito di scuro e con i capelli rasati, senza un apparente motivo, l’ha spintonata, facendola rovinare a terra, e le ha letteralmente strappato la bici. Ha detto anche una frase, tra gli insulti vari, che si è poi rivelata risolutiva: “Muoviti che devo andare a prendere il traghetto”.Le forze dell'ordine, alla descrizione dei fatti sono immediatamente accorsi alla zona di attracco di Marina di Ravenna, anche perché nel frattempo un’altra pattuglia, intervenuta sulla parte opposta del molo, aveva notato l’imbarcazione già in movimento.

Così i uomini in divisa hanno aspettato che il traghetto attraccasse ed è iniziata l’opera di filtraggio dei passeggeri. Dopo non molto è sceso un ragazzo vestito di scuro, perfettamente corrispondente alla descrizione, che portava a mano una bicicletta, anche questa, così come descritta dalla vittima. E' stato tentato in un primo momento un approccio sereno e pacato, ma alla resistenza del soggetto, ormai consapevole del guaio in cui si era cacciato, non hanno potuto far altro che applicare le manette e accompagnarlo in caserma. Il ragazzo, un bolognese di 26 anni, senza precedenti e di lavoro consulente aziendale, probabilmente deve aver pensato di fare una bravata, tanto che sul suo cellulare, vi erano alcuni messaggi che testualmente riportavano, indirizzati ad un amico: “Vado a prendere il traghetto, dopo ti racconto cosa ho combinato”.

La donna, scossa per le ingiurie ingiustificabili subite, si è recata anche al pronto soccorso, dove le hanno diagnosticato più contusioni ed ecchimosi per un totale di 7 giorni di prognosi. L’uomo è stato così arrestato per resistenza e rapina. E’ stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria. Sabato mattina è arrivata la convalida e la difesa dell’uomo ha richiesto i termini a difesa. Davanti al giudice il giovane bolognese si è giustificato sostenendo che si trattava di una scommessa tra amici e sostenendo che la bicicletta l'aveva trovata abbandonata in un fosso e che non avrebbe quindi spinto e rapinato la donna, una turista lombarda, aggiungendo solo di aver udito "Al ladro, al ladro" mentre pedalava veloce per raggiungere il traghetto.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina una bicicletta per non perdere il traghetto: giovane consulente aziendale in manette

RavennaToday è in caricamento