Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Cervia

Un "film" di un minuto e 15 secondi in mano al Ris: le indagini sull'assalto alle gioiellierie

Per agire in un così breve lasso di tempo è evidente che si è trattato di un commando veramente ben organizzato, dove ognuno sapeva esattamente cosa fare

Un minuto e 15 secondi: questo è il tempo che è stato impiegato per dare l'assalto, fallito, alle due gioiellerie di Milano Marittima. Per agire in un così breve lasso di tempo è evidente che si è trattato di un commando veramente ben organizzato, dove ognuno sapeva esattamente cosa fare, con una preparazione nei minimi dettagli. Una banda di professionisti, insomma, a detta dei carabinieri che indagano su questo violento episodio.

BANDA BEN ORGANIZZATA - Eppure contemporaneamente malviventi maldestri, dal momento che le possibilità di successo erano ridotte al lumicino colpendo così – in mezzo a tanti potenziali testimoni che potevano avvisare le forze dell'ordine e incuranti degli allarmi che sarebbero subito scattati (come è appunto successo). Basti pensare che in una delle due gioiellerie il personale è riuscito ad azionare il pulsante di chiusura rapida della saracinesca. Mentre le auto-ariete dei banditi non sono riuscite ad prendere sufficiente velocità per sfondare le vetrine corazzate dovendo zigzagare tra gli ostacoli posti sul marciapiede. La prima pattuglia dei carabinieri è giunta sul posto tre minuti dopo. Insomma, il rischio di rimanere intrappolati all'interno dei locali e di un potenziale conflitto a fuoco per i malviventi è stato veramente concreto.

INDAGANO I RIS ==> continua

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un "film" di un minuto e 15 secondi in mano al Ris: le indagini sull'assalto alle gioiellierie

RavennaToday è in caricamento