menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ravegnana chiusa dopo il crollo: "Ma le strade alternative sono insicure e impercorribili"

"Tali strade, tortuose e strette e con segnaletica insufficiente, risultano molto pericolose, ora che il traffico su di esse deviato comporta il transito anche di mezzi pesanti"

Il Circolo Popolo della Famiglia di Ravenna, a seguito dei disagi relativi alla chiusura al traffico di parte della via Ravegnana dovuta al crollo della chiusa di San Bartolo, denuncia "il degrado delle strade del forese individuate come percorso alternativo che presentano un fondo in gran parte sconnesso, fessurato e pieno di buche e avvallamenti".

"Tali strade, tortuose e strette e con segnaletica insufficiente, risultano molto pericolose, ora che il traffico su di esse deviato comporta il transito anche di mezzi pesanti - spiega Luciano Marni del Pdf - A ciò si aggiunge il degrado di alcuni ponti come quello della Provinciale 45 nei pressi della frazione di San Marco, su cui è estremamente opportuna una limitazione di carico e il conseguente rispetto e controllo. Il Popolo della Famiglia chiede pertanto che le amministrazioni locali competenti provvedano alla messa in sicurezza di tali strade, sia mediante il rifacimento del manto stradale, per lo meno nei tratti più danneggiati, sia collocando una segnaletica verticale e orizzontale più efficiente. Si chiedono pertanto urgenti assicurazioni in merito, sollecitando le amministrazioni per le rispettive a prendere i necessari e indifferibili provvedimenti per la sicurezza degli utenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento