rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Ravenna2019, venerdì ultima tappa: l'audizione al ministero e poi il verdetto

Almeno 3.000 persone solo in darsena, più tutte quelle intervenute nei vari momenti della giornata (piazza del Popolo, Piangipane, Lido Adriano, piazza San Francesco ecc.)

"Abbiamo davvero sentito il profumo di una Capitale europea della cultura". Così il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, all'indomani di una giornata "memorabile" in cui migliaia di persone d'ogni età hanno accolto la Giuria internazionale in visita per la selezione delle città vincitrice del titolo per il 2019. "Vorrei ringraziare uno a uno tutti i cittadini che, dall'arrivo in piazza del Popolo alla parata in darsena, hanno accolto i commissari", ha aggiunto il primo cittadino

Parole di soddisfazione e gratitudine anche da Alberto Cassani, coordinatore di Ravenna2019: "Siamo molto soddisfatti per la giornata di ieri, che senza retorica possiamo definire memorabile, e per questo molto concentrati e motivati in vista dell'audizione finale. A nome di tutto lo staff voglio esprimere un enorme ringraziamento a tutti i cittadini e amministratori della Romagna intervenuti ieri, una partecipazione che ancora una volta ci distingue da tutte le altre città candidate. Per noi la visita della delegazione di giurati è perfettamente riuscita: gli obiettivi che c'eravamo posti, ossia di dare il senso del nostro "mosaico di culture", sono stati raggiunti. Siamo davvero fiduciosi. Ma comunque vada Ravenna ha già vinto: la cittadinanza s'è resa conto che insieme si possono fare tante cose".

Ravenna 2019, la visita dei giurati europei (foto Argnani)

Sono state fornite alcune cifre: almeno 3.000 persone solo in darsena, più tutte quelle intervenute nei vari momenti della giornata (piazza del Popolo, Piangipane, Lido Adriano, piazza San Francesco ecc.); circa 50 interlocutori che hanno illustrato progetti direttamente ai giurati, dando loro la possibilità di chiedere informazioni. Inoltre, solo ieri 1.000 nuovi "mi piace" su Facebook. In serata, successo di presenze e di gradimento anche per la proiezione risonorizzata del film Il deserto rosso: l'accompagnamento dal vivo di musiche inedite, composte ed eseguite dalla "Byzanthium Experimental Orchestra", ha infatti riempito il teatro "Alighieri" fino al secondo ordine di palchi.

La project manager Nadia Carboni ha poi illustrato lo svolgimento della giornata di venerdì prossimo, quando a Roma, nella sede del Ministero per i beni culturali (Mibact), una delegazione ravennate sarà sentita dalla giuria al completo: l'appuntamento, a porte chiuse, è fissato alle 9,00 e durerà 90 minuti (30 di esposizione e 60 di domande dei commissari), per massimo dieci persone, i nomi dei quali devono essere comunicati per tempo.

"Oltre al Sindaco e a tutto lo staff – ha spiegato Carboni – saranno con noi una ragazza del social media team, Carlotta Taroni, una di V!RA, Sara Gini, e il fumettista Gianluca Costantini, che come nel convegno "Switch-on" eseguirà un intervento di facilitazione grafica durante il nostro intervento, per illustrare e descrivere quanto diremo. » Il verdetto è previsto per le 17 circa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna2019, venerdì ultima tappa: l'audizione al ministero e poi il verdetto

RavennaToday è in caricamento