Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Ravenna al top in Italia per la vita dei giovani: medaglia d'argento per gli anziani

L'affermazione di Ravenna, si legge nella classifica, non è accompagnata da un exploit in un singolo parametro, ma si fonda su buone performance e piazzamenti da top ten

"Ravenna vince la sfida della qualità della vita declinata per bambini, giovani e anziani, in base agli indicatori statistici selezionati dal Sole 24ore". Ad annunciarlo con entusiasmo è il sindaco Michele de Pascale, che commenta la classifica stilata dal quotidiano sulla qualità della vita declinata per i tre target generazionali.

Ravenna conquista la prima posizione per quanto riguarda la categoria 'giovani', davanti a Ferrara e Forlì-Cesena. Ma è anche al secondo posto nella categoria 'anziani', dietro a Trento e davanti a Bolzano. La nostra città è nella top ten anche per l'ultima categoria, 'bambini', dove si posiziona all'ottavo posto dietro a Cagliari, Udine, Oristano, Aosta, Gorizia, Ferrara e Cremona e davanti a Trento e Novara. Ravenna, così come anche Trento, sembra unire diverse generazioni. E negli ultimi cinque anni in queste due province la popolazione giovane, tra i 18 e i 35 anni, risulta in crescita, seppur lieve.

206284171_4237778059578160_6740252658496144622_n-2

L'affermazione di Ravenna, si legge nella classifica, non è accompagnata da un exploit in un singolo parametro, ma si fonda su buone performance e piazzamenti da top ten: quarto posto per aree sportive all'aperto (dove si afferma Ferrara), quinta posizione per la proposta di concerti (con Venezia prima) e per il minore gap nei canoni di affitto tra centro e periferia, settima piazza per il saldo migratorio positivo. Ravenna è al primo posto anche per l'accessibilità ai nidi, per il numero di infermieri e per gli orti urbani.

Gli indicatori sono stati selezionati per evidenziare particolari aspetti che influenzano la qualità della loro vita: la capacità delle istituzioni di mettere in campo servizi efficienti - anche nei confronti dei più fragili - le relative condizioni di vita e le aspettative dei più giovani. Ad ogni parametro è stato poi assegnato un punteggio per ciascuna provincia da 0-1000. E la classifica finale è il risultato della media dei punteggi conseguiti. I tre nuovi indici documentano così la capacità delle istituzioni di mettere in campo servizi efficienti, le relative condizioni di vita, le lacune nei confronti dei più fragili e le aspettative dei più giovani. Ne emerge un racconto che mette in luce come, da nord a sud, i divari territoriali sono purtroppo anche generazionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna al top in Italia per la vita dei giovani: medaglia d'argento per gli anziani

RavennaToday è in caricamento