menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scagionato dall'accusa di stupro dopo 9 mesi di carcere. La difesa chiederà risarcimento

Assolto dall'accusa di stupro dopo 9 mesi di carcere. E' la vicenda che ha toccato un incensurato albanese di 23 anni, da un anno e mezzo in Italia e domiciliato a Cuorgnè (Torino)

Assolto dall'accusa di stupro dopo 9 mesi di carcere. E' la vicenda che ha toccato un incensurato albanese di 23 anni, da un anno e mezzo in Italia e domiciliato a Cuorgnè (Torino). La sentenza è stata emessa venerdì pomeriggio dal tribunale di Ravenna, condannandolo a 3mila euro di multa solo per uno schiaffo dato alla giovane (la Procura aveva chiesto sei anni e mezzo di carcere). Tutto è iniziato il 12 luglio del 2012, quando i due, ormai in crisi, si erano incontrati in albergo rivierasco per l'ultimo chiarimento

Secondo quanto poi raccontato in querela dalla ragazza, lui l'aveva picchiata e spogliata, abusando in maniera completa di lei. Secondo lui invece il rapporto era stato consenziente. E solo dopo, per motivi di gelosia, si era accesa una lite culminata con uno schiaffo. La ragazza si era poi rivolta alla polizia. Ma l'albanese era riuscito a scappare lanciandosi dal primo piano. Era rimasto latitante fino al 25 ottobre, quando era stato rintracciato dai carabinieri di Strambino (Torino).

Un comportamento alla luce del quale il pubblico ministero Stefano Stargiotti titolare del fascicolo ha chiesto in requisitoria l'esclusione di ogni attenuante. Sul fatto che l'esame ginecologico non avesse rivelato lesioni, il magistrato ha evidenziato che ciò può accadere quando la violenza sessuale viene compiuta da un ex e non da uno sconosciuto.

La difesa ha invece puntato la sua arringa sulla non attendibilità delle parte lesa, anche sulle base di presunte contraddizioni emerse da una telefonata intercettata un paio di giorni dopo i fatti tra la ragazza e la zia. Alla luce dell'esito del processo, il difensore si è detto pronto a chiedere un risarcimento per ingiusta detenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: esiste davvero il giorno più triste dell'anno?

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento