rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Riempire la cartella costa sempre di più: torna la colletta per le famiglie in difficoltà

La raccolta di zaini e grembiuli prosegue: chi lo desiderasse può portarli al Centro di ascolto diocesano della Caritas (piazza Duomo 13) dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12

Torna per il secondo anno l’iniziativa di solidarietà “Tutti i bambini vanno a scuola!”, promossa dal Tavolo povertà con il coordinamento dell’assessorato ai Servizi sociali, per permettere anche alle famiglie in difficoltà di mandare a lezione i propri figli con un corredo scolastico completo e adeguato. La modalità è simile a quella della colletta alimentare: nei prossimi due sabati, dalle 10 alle 18, fuori dai principali supermercati i volontari impegnati nell’iniziativa inviteranno i clienti ad acquistare e donare articoli di cancelleria.

I supermercati all’esterno dei quali saranno presenti i volontari sono il Conad Galilei, il Conad Bassette, l’Ipercoop Esp, la Coop Gallery e il Conad La Fontana (in quest’ultimo la raccolta sarà attivata solo sabato 30). Hanno inoltre aderito all’iniziativa le cartolerie Politecnica fratelli Bagnoli (via Corrado Ricci 13) e Tecnodesign (via Guidone 26). Altre cartolerie che avessero intenzione di partecipare possono contattare il numero 0544 482348. I volontari impegnati appartengono alle associazioni Brinquedo, Il Re di Girgenti, Caritas Centro di ascolto diocesano, Auser Volontariato Ravenna, Rc Mistral, Cri, Rompere il silenzio. Offre inoltre il proprio contributo il Punto d’incontro ai Cappuccini, dove è previsto il conferimento e lo smistamento dei materiali donati.

L’anno scorso grazie alla generosità dei ravennati sono stati raccolti oltre 6.200 articoli di cancelleria. E l’iniziativa si è arricchita, alla fine dell’anno scolastico, con la campagna per la donazione di zaini e grembiuli usati. Gli zaini donati sono stati finora 135 e i grembiuli, che in questi giorni le sarte volontarie dell’Auser stanno rimettendo a nuovo, sono diverse centinaia. La raccolta di zaini e grembiuli prosegue: chi lo desiderasse può portarli al Centro di ascolto diocesano della Caritas (piazza Duomo 13) dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.

“Le spese scolastiche - commenta l'assessore ai Servizi sociali Giovanna Piaia - sono ineludibili, ma affrontarle può diventare per molte famiglie un sacrificio insostenibile. Riempire la cartella dei bambini costa ogni anno qualche punto percentuale in più e non assistiamo a politiche scolastiche orientate a sostenere i costi didattici che, al contrario, sono sempre più a carico delle famiglie. Recentissimi dati Istat ci segnalano un ulteriore aumento di bambini e adolescenti che non hanno il minimo per una vita accettabile : uno su sette vive in povertà.

Di fronte a questa realtà non invisibile le associazioni del Tavolo Povertà cercano di potenziare le loro azioni di aiuto e chiedono, dopo il buon esito della prima edizione della campagna, di rinnovare il gesto di solidarietà per garantire questo diritto primario a tutti i bambini”. Nel dettaglio gli articoli che si richiede di donare sono: maxi quaderni con e senza margini, copertine per quadernoni (rosse, blu, verdi e gialle), raccoglitori ad anelli e buste con occhielli, cartelline con elastico, pastelli (scatole da 12), pennarelli a punta fine, matite, gomme, temperini, penne (blu, nere e rosse), forbici con punta arrotondata, colla stick, diari, compassi, goniometri, righe e squadre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riempire la cartella costa sempre di più: torna la colletta per le famiglie in difficoltà

RavennaToday è in caricamento