Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Ad appena 15 anni pizzicato a scuola con uno spinello e della "maria"

Il ragazzino è finito nella rete dei controlli dei carabinieri partiti in tutti gli istituti scolastici della città

Come avvenuto l’anno scorso, i carabinieri della Compagnia di Ravenna sono impegnati nel contrasto alla diffusione delle sostanze stupefacenti nelle scuole e tra i minori. Gli interventi sono orientati sia alla prevenzione, con la campagna sulla "cultura della legalità", indirizzata anche a mettere in guardia i giovanissimi sulle possibili conseguenze che anche un gesto ritenuto superficiale, come fumare uno spinello, possa in realtà avere sulla propria vita futura, sia con la repressione arrivando anche a deferire taluni minori all’Autorità Giudiziaria Minorile per comportamenti penalmente rilevanti in materia di sostanze stupefacenti.

Già dall'apertura dell'anno scolastico, si sono registrati dei casi e delle segnalazioni ad opera dei genitori ed insegnanti seriamente preoccupati dalla diffusione del fenomeno, che complice la disinformazione e i modelli sbagliati, viene preso a cuor leggero: così i carabinieri stanno mettendo nel loro mirino le scuole ma soprattutto le classi dove si registrano più richieste.

Nella mattinata di sabato l'intervento dell'Arma si è concretizzato un istituto superiore del centro. Qui gli uomini in divisa hanno sorpreso durante l’intervallo un giovane 15enne in possesso di uno spinello e di altra dose di marijuana. Il ragazzo, che verrà segnalato all’Autorità Amministrava quale assuntore di sostanze stupefacenti e che dovrà affrontare un impegnativo piano di recupero, dopo essere stato sensibilizzato alla presenza dei genitori, ha ripreso le normali attività didattiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad appena 15 anni pizzicato a scuola con uno spinello e della "maria"

RavennaToday è in caricamento