Ravenna entra nell'era della carta d'identità elettronica: lavori all'Anagrafe

Il Comune di Ravenna è stato individuato dal Ministero dell'Interno fra i 199 Comuni italiani dai quali prenderà avvio il percorso per l'emissione della nuova carta d'identità elettronica

Il Comune di Ravenna è stato individuato dal Ministero dell’Interno fra i 199 Comuni italiani dai quali prenderà avvio il percorso per l’emissione della nuova carta d’identità elettronica, dal 1 agosto verranno avviate le procedure previste per il passaggio all’emissione della Nuova Carta d’Identità Elettronica (CIE).  

E' in corso da oggi l'installazione delle strumentazioni tecnologiche che consentiranno l'emissione del documento elettronico, collegandosi col Ministero dell'Interno, e si dovrebbe concludere entro venerdì prossimo. L'obiettivo dell'Amministrazione è di erogare le nuove Cie da lunedì 1 agosto dagli sportelli Anagrafe di via Berlinguer e successivamente nelle sedi decentrate.  Pertanto, nei prossimi tre giorni per motivi tecnici legati all'ingresso delle nuove macchine, gli sportelli dell'Anagrafe potranno rilasciare solamente la carta di identità in forma cartacea valida comunque per recarsi all'estero.

I funzionari dell'Anagrafe in queste ore stanno contattando i cittadini che avevano prenotato la 'vecchia' Cie in precedenza per informarli sulle modalità legate all'ottenimento della nuova carta.
Gradualmente la nuova carta d’identità elettronica andrà a sostituire integralmente le vecchie carte d’identità cartacee e quelle elettroniche rilasciate in precedenza che rimarranno comunque valide fino alla data di scadenza.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La nuova Cie ha caratteristiche di elevata tecnologia in conformità agli standard europei e ciò consentirà una maggiore sicurezza in termini di impossibilità di falsificazione del documento ; infine anche il materiale plastico utilizzato sarà meno soggetto a deterioramento e permetterà una maggiore durata del documento. Potrà contenere inoltre l'espressione di consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti. Il nuovo sistema prevede che gli uffici anagrafici, previa prenotazione, acquisiscano dal cittadino e inseriscano nel sistema informativo le impronte digitali, la firma, la foto; sarà l’Istituto Poligrafico dello Stato a produrre il documento d’identità e a spedirlo entro sei giorni lavorativi all’indirizzo indicato dal cittadino.  La nuova CIE  avrà un costo al cittadino di 22 euro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento