rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Ravenna Festival porta in scena le meraviglie e la magia della città

Ravenna Festival, giunto alla XXVIII edizione, conferma ancora una volta la propria vocazione a rappresentare una preziosa occasione per costruire sintonie e convogliare energie nei luoghi più magici della città

La più iconica di tutte le basiliche della città è invece protagonista dei concerti Vespri a San Vitale: dal 25 maggio al 2 luglio, ogni giorno alle 19, su una scena sospesa al confine fra Occidente e Oriente, visitatori e cittadini sono invitati a fare esperienza della bellezza, musicale, artistica e spirituale, custodita a San Vitale. Così si svelano repertori di rara esecuzione, si riscoprono tradizioni musicali, si esplora la storia della musica sacra con programmi raffinati ed emozionanti: dalle armonie di Bach al genio di Mozart e alle grandi pagine corali dal XVII al XX secolo, ora affidandosi a una chitarra solista e ora ad ensemble tutti al femminile, ripercorrendo la storia della città anche attraverso le composizioni di Giuseppe Calamosca, l’ora del Vespro risplende di laudi, salmi, arie, polifonie e, naturalmente, mosaici. Anche in questo caso senza trascurare le energie cittadine: spicca infatti, accanto alle proposte selezionate attraverso il bando, l’invito rivolto all’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Verdi” di Ravenna. 

Giovani artisti per Dante – Antichi Chiostri Francescani: dal 25 maggio al 2 luglio, ore 11. Ingresso 1 €
Vespri a San Vitale – Basilica di San Vitale: dal 25 maggio al 2 luglio, ore 19. Ingresso 1 €
L’Inferno degli Italiani. L’immaginario dantesco nelle edizioni moderne - Manica Lunga della Biblioteca Classense: dal 25 maggio al 3 luglio (tutti i giorni tranne il lunedì e sabato 17/6 ore 17.30 – 19.30 / dal martedì al venerdì ore 10 – 12 su richiesta). Ingresso libero.

ravenna festival 1-2

ravenna festival 2-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna Festival porta in scena le meraviglie e la magia della città

RavennaToday è in caricamento