rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Piazzavano lavoratori irregolari, scoperte 10 agenzie interinali false

Sono 26 sono le imprese utilizzatrici della menzionata manodopera. Sono stati, inoltre, denunciati 48 soggetti a vario titolo per reati tributari; 6, infine, gli evasori totali, ossia contribuenti completamente sconosciuti al fisco

Battere la concorrenza e fare soldi. Con questo obiettivo un gruppo di imprenditori, tutti italiani ed operanti nel settore della carpenteria metallica, avevano messo a punto un articolato sistema di frode per ottenere ingenti utili da sottrarre al fisco, in violazione alla legge “Biagi”, mediante la creazione di false agenzie di lavoro interinale per la somministrazione della manodopera. Tutto questo anche attraverso l’emissione e l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

Scoperte 10 agenzie interinali false (Rafotocronaca)



Per lo scopo i truffatori si erano avvalsi di 13 “società cartiere”. A scoprire il tutto sono stati i militari della Guardia di Finanza di Ravenna. Un lavoro particolarmente laborioso, durato 22 mesi. L'attività ha interessato non solo l’Emilia Romagna, ma anche il Veneto, la Campania, la Sicilia. Le 40 verifiche fiscalihanno portato alla scoperta di 10 false agenzie interinali (non iscritte nell’apposito albo istituito presso il ministero del Lavoro) e quasi 1000 lavoratori irregolari.

Sono 26 sono le imprese utilizzatrici della menzionata manodopera. Sono stati, inoltre, denunciati 48 soggetti a vario titolo per reati tributari; 6, infine, gli evasori totali, ossia contribuenti completamente sconosciuti al fisco, scovati. L’evasione si aggira sui 40.000.000 di euro di redditi sottratti al fisco. 8.000.000 gli euro di iva evasa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazzavano lavoratori irregolari, scoperte 10 agenzie interinali false

RavennaToday è in caricamento