rotate-mobile
Cronaca Via di Roma

Taglio del nastro per il nuovo "Incoop"

Taglio del nastro per il punto Incoop di via Di Roma. Erano presenti tra gli altri il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, che ha sottolineato l'importanza della cooperazione

Taglio del nastro per il punto Incoop di via Di Roma. Erano presenti il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, il vicepresidente della Cooperativa di consumatori, Giovanni Monti, insieme all’assessore al Commercio, Andrea Corsini. In rappresentanza dei circa 35.000 soci di Coop Adriatica della città, erano presenti la presidente del distretto sociale Ilaria Bandini e della Zona soci, Carlo Pilotti. Don Giorgio della Parrocchia San Giovanni Evangelista ha proceduto alle benedizione.

Nella circostanza Matteucci ha ricordato che “la cooperazione è una ricchezza, in primo luogo,  per il nostro territorio e per le famiglie. Ci sono una serie di  numeri e di dati oggettivi a dimostrarlo.

Il sistema cooperativo dà lavoro, nel ravennate, a oltre 25.000 persone e ha circa 290.000 associati, un dato quest’ultimo quasi raddoppiato negli ultimi otto anni, segno che nei confronti del nostro sistema cooperativo cresce la fiducia”.

Le imprese cooperative sono impegnate in vari settori – ha proseguito il primo cittadino -. Dai trasporti al welfare, dalla cultura e alle energie rinnovabili, dall’edilizia alla cultura, dalla grande distribuzione alla produzione ortofrutticola. Coop Adriatica ha messo in campo politiche che hanno calmierato e ridotto i prezzi, ha portato avanti politiche di sostegno ai consumatori, ha valorizzato i prodotti realizzati in Italia e per quanto riguarda il tema della precarietà del lavoro, il 93 per cento dei contratti posti in essere da Coop Adriatica è a tempo indeterminato”.

“In questa fase davvero difficile per l’economia, la cooperazione non rinuncia a mettere in campo nuovi progetti, è fattore di sviluppo e di tenuta dell’occupazione del territorio, fa qui i suoi investimenti e non in altri paesi dove il costo del lavoro è meno caro – ha proseguito -. La cooperazione è una tessera importantissima  del sistema economico ravennate, un sistema complesso e articolato che ci ha consentito di resistere, meglio che altrove, alla crisi. E va rispettata al pari delle imprese private”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglio del nastro per il nuovo "Incoop"

RavennaToday è in caricamento