rotate-mobile
Cronaca

Anche Ravenna nel Network delle Città del Dialogo

Tra le città che fanno parte del Network Reggio-Emilia, che ne è capofila, Milano, Venezia, Torino, Padova, Arezzo, Bari, Pompei, Genova.

Il Comune di Ravenna ha sottoscritto ufficialmente ieri la propria adesione al Network delle Città del Dialogo, soggetto che si basa sulla collaborazione di una rete di città sui temi dell’integrazione e delle politiche per l’immigrazione. Tra le città che fanno parte del Network Reggio-Emilia, che ne è capofila, Milano, Venezia, Torino, Padova, Arezzo, Bari, Pompei, Genova.

“Questo gruppo di città interculturali - spiega l’assessore all’Immigrazione Martina Monti - ci permette non solo un fondamentale interscambio di buone pratiche sull’immigrazione, ma si configura anche come luogo formativo (ogni anno il network organizza una ‘scuola di buone prassi’), come possibilità di importare spunti importanti sui temi dell’integrazione e di tutto ciò che gravita attorno al mondo dell’intercultura, come canale per poter contribuire alla crescita di altre città portando l’ottimo esempio ravennate e come mezzo per poter interloquire con le istituzioni in maniera più efficace, in modo da sollevare anche, ad esempio, problemi giuridici che ricadono sui Comuni e che i Ministeri ancora non hanno risolto”.


“Crediamo - aggiunge l’assessore Monti - che la nostra adesione al Network sia ancora più importante oggi che condividiamo problemi economici importanti. Questo significa anche cercare possibilità di finanziamenti ministeriali o europei di cui, come Network, potremmo beneficiare. Dal momento che la scelta del Comune è di non tagliare i servizi, attraverso il Network si cercherà di trovare vie di finanziamento alternative anche per le attività culturali e di promozione sociale legate al tema dell’immigrazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Ravenna nel Network delle Città del Dialogo

RavennaToday è in caricamento