menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Ravenna per tutti', nasce una guida per un turismo senza barriere

Una vera e propria sfida per la realizzazione di una destinazione turistica inclusiva dove tutti possono essere turisti

Dal raggruppamento di imprese che ha scelto come denominazione distintiva “Ravenna per tutti”, nasce l'omonima guida, una guida culturale e turistica ai Monumenti Unesco della destinazione Ravenna, con l'obiettivo di garantire una “esperienza culturale per tutti”, e allo stesso tempo un'opportunità di business per le imprese turistiche della nostra città d’arte. Una vera e propria sfida per la realizzazione di una destinazione turistica inclusiva dove tutti possono essere turisti. In un periodo difficile per il sistema turistico nazionale, l’accessibilità e l’abbattimento delle barriere architettoniche rappresenta una opportunità, che una destinazione turistica importante come Ravenna deve cogliere.

Scarica la guida "Ravenna-per-Tutti"

Il turismo accessibile è infatti il turismo attento alle esigenze (parliamo di qualità applicata all’offerta) delle persone anziane (saranno entro il 2050 oltre il 34% della popolazione europea), delle famiglie con bambini piccoli, di chi ha intolleranze alimentari e anche le persone che hanno disabilità (da sole queste valgono oltre 80 milioni di persone in Europa e 10 milioni in Italia). Un mercato che può valere fino al 20% del fatturato turistico di una destinazione. L’idea che ha portato alla realizzazione della guida è partita da un progetto, rivolto a tutte le imprese operanti nel territorio ravennate, “La responsabilità sociale in rete. Per una nuova conciliazione, tra competitività delle imprese, benessere delle persone e tutela dell'ambiente”, realizzato su iniziativa della Camera di Commercio di Ravenna, con la collaborazione del Comune di Ravenna e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna. Un filone del progetto ha individuato nel “turismo inclusivo e accessibile”, inteso in tutte le sue forme ed espressioni (balneare, artistico-culturale, enogastronomico, ambientale, sportivo, ecc..), un ambito di lavoro su cui realizzare un percorso con l’intenzione di attivare progettualità innovative, anche attraverso l’azione in rete tra imprese.

Al termine del percorso laboratoriale, alcune imprese e ssociazioni hanno condiviso l’intenzione di costruire un “sistema di offerta integrato” tra servizi turistici (ospitalità, ristorazione, balneazione, animazione, mobilità, ecc..) e servizi socio-assistenziali e sanitari, delle imprese del territorio in grado di aumentare la soddisfazione delle persone, offrendo servizi progettati per tutti e senza barriere favorendo la qualificazione del territorio ravennate relativamente al turismo inclusivo. L’accordo di partnership ha espresso quindi la comune volontà tra i soggetti firmatari di sviluppare sul territorio ravennate un’offerta adeguata ai diversi fabbisogni derivanti dalle condizioni psico- fisiche dei clienti e di garantire la piena fruizione dell’esperienza turistica al maggior numero di persone.

“Da questa partnership e collaborazione è nata “Ravenna per tutti”, una guida culturale e turistica della destinazione Ravenna, realizzata con la collaborazione e l'assistenza dell'Associazione Village for all – V4A®, per promuovere e sviluppare un turismo senza barriere. Un primo passo operativo, un esempio concreto - dichiara Daniele Modanesi, coordinatore del gruppo e direttore della Società Campeggi srl - che offre anche al territorio la possibilità di promuovere l’allargamento della base partecipativa ad ulteriori soggetti e aziende del territorio che ne condividano gli scopi e le modalità”.

"Pensare e progettare in modo accessibile - evidenzia Giorgio Guberti, presidente della Camera di commercio di Ravenna - vuol dire diventare, come comunità, più inclusivi e, come territorio, più competitivi. Iniziative come questa, orientate a favorire e a potenziare il sistema dell'accessibilità nel settore turistico, sono l'esempio di un grande lavoro di squadra tra imprese e tra imprese e istituzioni, nonché di una sensibilità diffusa sui temi della disabilità, che ci porta a costruire, insieme, risposte concrete".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento