rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Ravenna piange la morte di Girolamo Fabbri: "Un esempio civico e professionale"

Lutto in tutto il territorio ravennate per la scomparsa del segretario del Pri di Russi, storico esponente repubblicano, ma anche medico e umanista

Il territorio ravennate in lutto per la scomparsa di Girolamo Fabbri, avvenuta nella giornata di martedì. Lo ricorda il vicensindaco di Ravenna e segretario provinciale del Partito Repubblicano Eugenio Fusignani: "Segretario del PRI di Russi, storico esponente repubblicano della Federazione Provinciale e carissimo amico. Un Repubblicano di 'zocca' che tanto ha fatto per l'Edera nella sua lunga militanza politica e col suo esempio civico e professionale. Alla famiglia il cordoglio mio e di tutti i Repubblicani della Provincia di Ravenna. Ciao Fabrone, ti ho voluto bene".

Si unisce al cordoglio anche Antonio Patuelli, presidente dell'Abi e della Fondazione Libro Aperto, che ricorda Girolamo Fabbri anche come medico e umanista. "Storico presidente della Pro Loco di Russi e collaboratore di Annali Romagna di Libro Aperto dove ha pubblicato in particolare saggi su 'I 50 anni della Pro Loco di Russi', 'Gli ideali della famiglia del poeta Giovanni Pascoli: Repubblica e Democrazia' e 'Pellegrino Montanari'". La Fondazione rende noto inoltre che il volume in preparazione di “Annali Romagna 2022” pubblicherà un altro saggio di Girolamo Fabbri su “La Magistratura di Russi e Luigi Carlo Farini nell’aprile del 1848”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna piange la morte di Girolamo Fabbri: "Un esempio civico e professionale"

RavennaToday è in caricamento