Immigrazione, Tchameni Tchienga: "Ben venga il dibattito. Si rispetti la dignità"

"Sono convinto però che la questione dell'immigrazione in questo paese e in particolare a Ravenna non si risolva esclusivamente limitando gli ingressi", osserva il presidente dell'associazione "Il Terzo Mondo"

Un tetto agli ingressi degli immigrati in Italia? "Credo che questa sia soltanto una proposta e per ora rimane come tale". Charles Tchameni Tchienga, presidente e fondatore dell'associazione "Il Terzo Mondo", commenta così la lettera inviata dal sindaco Fabrizio Matteucci al segretario nazionale del Pd, Matteo Renzi, sulla questione immigrazione. Osserva Tchameni Tchienga: "Ognuno è libero di proporre e/o di dettare le regole a casa propria a maggior ragione quando si tratta di un pubblico amministratore che sulla base di alcuni dati forse incontestabili abbia voglia di assumersi le proprie responsabilità amministrative; è un concetto legittimo che rispetto e che non discuto. Ben venga il dibattito sull'immigrazione".

"Sono convinto però che la questione dell'immigrazione in questo paese e in particolare a Ravenna non si risolva esclusivamente limitando gli ingressi - osserva il presidente dell'associazione -. Per gli immigrati stessi è un problema minore. Che ci sia un tetto agli ingressi o no, occorre garantire a chi è già qui maggior considerazione, rispetto e soprattutto dignità. La parità dei Doveri e dei Diritti tra lo straniero e l'autoctono è fondamentale per la serenità e la crescita di una comunità e/o di una nazione".

"Parlando di regolari, nel 2000 gli immigrati a Ravenna erano 1000 di questi mille vorrei sapere quanti si sono veramente integrati in questa città? - si chiede Tchameni Tchienga -. Qual è sia lo strumento concreto che lo stato ha messo a disposizione per favorire il loro inserimento a 360° nella quotidianità di questo paese?. Figuriamoci ora nel 2014 dove la presenza degli immigrati regolari nella nostra città si aggira attorno ai 15000. A prescindere da questa proposta coraggiosa e legittima del sindaco Matteucci; in qualsiasi città e/o in qualsiasi nazione, lo straniero regolare chiunque sia chiede solo il rispetto della sua persona, il rispetto della sua dignità; ben venga una proposta o un dibattito che vada verso quel senso e soprattutto che favorisca la vita in una convivenza leale".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento