rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Ravenna ricorda Don Minzoni: un appello all'Arcivescovo per beatificarlo

Livia Molducci, Presidente del Consiglio Comunale di Ravenna, in un breve intervento ha fatto memoria di quello che ha rappresentato don Minzoni per i cattolici e gli antifascisti del nostro paese

Si è svolta domenica mattina nella Chiesa del Suffragio di Ravenna la preghiera in memoria di don Giovanni Minzoni, il prete ravennate, Arciprete di Argenta, ucciso dalla violenza fascista il 23 agosto 1923. I rappresentanti del Centro Studi Donati, Acli, Azione Cattolica, Masci, Agesci si sono successivamente recati in piazza Garibaldi a Ravenna per la deposizione di una corona alla lapide che ricorda il martirio di don Minzoni.

Ravenna ricorda Don Minzoni

Livia Molducci, Presidente del Consiglio Comunale di Ravenna, in un breve intervento ha fatto memoria di quello che ha rappresentato don Minzoni per i cattolici e gli antifascisti del nostro paese durante il ventennio fascista, del suo martirio e dell' attualità della sua testimonianza per i giovani di oggi. "Il suo fu un antifascismo alimentato dalla vocazione sacerdotale e cristiana, per la salvaguardia della persona umana contro la sopraffazione e il totalitarismo, al di fuori della logica della violenza e della passività, alla luce dell’appello della coscienza ed alla assunzione delle proprie responsabilità - ha ricordato Molducci - Noi oggi rinnoviamo il nostro ringraziamento a questo giovane sacerdote e manteniamo l’impegno ad onorarne la memoria e conservare la sua testimonianza religiosa, sociale e politica".

Nel pomeriggio ad Argenta, sulla tomba di don Minzoni, l'Arcivescovo Mons. Lorenzo Ghizzoni ha celebrato la Messa alla presenza di una delegazione delle tre sigle dello scautismo italiano, che gli consegneranno un appello perché si apra il processo canonico per la beatificazione di Don Giovanni Minzoni, martire della Chiesa ravennate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna ricorda Don Minzoni: un appello all'Arcivescovo per beatificarlo

RavennaToday è in caricamento