menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ravenna diventa un set cinematografico per il fan-film di Star Wars

A ideare il tutto è stata EmpiRa, associazione non a scopo di lucro nata nel 2010 a Ravenna che organizza eventi condividendo con i fan l'amore sconfinato per l'universo creato da George Lucas

A partire dal 1977, quando uscì il primo episodio della saga di Star Wars, i fan di tutto il mondo si sono chiesti come la Principessa Leia sia riuscita ad entrare in possesso dei piani di costruzione della stazione spaziale chiamata Morte Nera. In realtà l’argomento è stato affrontato nel cosiddetto Universo Espanso e nel nuovo episodio Star Wars - Rogue One, ma prima dell'uscita dell'ultimo film della saga a provare a svelare il mistero ci ha pensato EmpiRa, associazione non a scopo di lucro nata nel 2010 a Ravenna che si è posta, fin dalla sua nascita, l'obiettivo di offrire momenti (virtuali e non) in cui condividere la passione per la saga di Star Wars. Nel corso degli anni EmpiRa ha organizzato eventi, realizzato costumi e scenografie, partecipato a iniziative sempre cercando di trasmettere a tutti i fan, grandi e piccoli, l'amore sconfinato per l'universo creato da George Lucas. Tra i tanti progetti, quello del "fan-film" è sempre stato presente nella mente dei due fondatori, Roby Rani e Marco Puglia.

"'Sacrificio' è collocato immediatamente prima dei fatti raccontati in ‘Episodio IV: Una nuova speranza’ (il film del 1977, ndr) e ha cercato di dare una spiegazione a uno dei dubbi più misteriosi di tutto l’universo di Star Wars, mostrando una delle storie che hanno portato la ribellione a entrare in possesso dei piani della Morte Nera - spiegano i fondatori - Una storia di eroi, di uomini, di donne, di sacrificio e di coraggio, di speranza e di abnegazione. La prima idea era quella di fare un fan film e interpretarlo noi stessi: nel cercare di costruire questa storia, però, ci siamo resi conto che il risultato finale doveva essere di alta qualità, quindi abbiamo cercato dei veri attori. Per il protagonista abbiamo pensato a Francesco Mastrorilli, che ha già lavorato in spot per la televisione. Tanti amici poi si sono resi disponibili a partecipare ai lavori, grazie soprattutto alla passione per Star Wars che ci accomuna tutti".

I ragazzi di EmpiRa hanno lanciato un crowdfunding online per raggiungere la cifra di 10mila euro: in realtà l'hanno superata, raccogliendone 12.440. Il regista horror Edo Tagliavini (fratello del premio Oscar Giuseppe Tagliavini, mago degli effetti speciali a Hollywood) è il regista del progetto; Simone Modugno il direttore della fotografia. Ma le collaborazioni non finiscono qui: la colonna sonora, infatti, è firmata da Marco Rosetti, compositore ravennate che vanta collaborazioni con Broadway e Los Angeles, mentre per gli effetti speciali è stato scelto Matteo Panebarco. Tra gli attori, oltre a Mastrorilli, anche Ruth Morandini e Michael Segal.

Come set sono state scelte diverse aree naturali intorno a Ravenna: l’Oasi di Punte Alberete, che ricorda il pianeta Dagobah; la pineta San Vitale, set ideale per scene di fuga e inseguimento; la pialassa Baiona, luogo perfetto per la resa dei conti; il bunker di Punta Marina, un perfetto luogo di rifugio. Il progetto finale dovrebbe essere pronto entro il 2018, dopodichè verrà presentato a festival, concorsi e fiere di settore, anche fuori dall’Italia (verranno realizzati i sottotitoli in lingua inglese). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento