rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Ravenna si prepara al 31° raduno dei Fanti: cambia la viabilità

In occasione del 31° raduno nazionale dei fanti d'Italia, previsto per il prossimo fine settimana, l'Amministrazione comunale sta coordinando insieme con l'associazione d'arma le misure organizzative

In occasione del 31° raduno nazionale dei fanti d’Italia, previsto per il prossimo fine settimana, l’Amministrazione comunale sta coordinando insieme con l’associazione d’arma e le Forze dell’ordine le misure organizzative per accogliere al meglio le manifestazioni e ridurre al minimo i disagi per i cittadini. Con questa logica verranno introdotte già a partire da venerdì alcune modifiche alla viabilità in relazione sia all’arrivo, fra sabato e domenica di 160 pullman (130 domenica) da tutto il Paese, che per garantire le migliori condizioni per lo svolgimento delle cerimonie e della sfilata di domenica, con il supporto della Polizia municipale e di altri Corpi che metteranno a disposizione una sessantina di agenti per presidiare la circolazione e i luoghi delle cerimonie.

Queste le modifiche introdotte alla viabilità e alle modalità di parcheggio nell’area cittadina:

• Sosta vietata

Dalle 12 di venerdì 25 maggio fino alle 19 di domenica 27 è vietata la sosta in un’area di Piazza della Resistenza poiché ospiterà i pullman degli ospiti in città. Dalla mezzanotte di sabato 26 alle 19 di domenica 27 maggio la sosta è vietata in Piazza F. Baracca, Piazza G. Garibaldi, Piazza L. Einaudi, Piazzale F. Segurini. Dalla mezzanotte di domenica 27 alle 19 dello stesso giorno è vietata la sosta in Piazza J. F. Kennedy, Piazza N. Vacchi, Piazzale del Commercio, Via Sighinolfi, Piazza Brigata Pavia, Circonvallazione al Molino (lato dx direzione di marcia tratto Viale V. Randi – Via Cura). Dalla mezzanotte di domenica 27 fino alle 16 è vietata la sosta in via di Roma (tratto compreso fra Via A. Mariani e Viale S. Baldini), Viale S. Baldini, Via G. Alberoni (tratto compreso fra Via di Roma e Via Padre Genocchi), Via S. P. Damiano, Via Padre Genocchi

• Chiusura strade al traffico dei veicoli domenica 27 maggio

Nella giornata di domenica, in occasione della sfilata che partirà alle 10.30 dai Giardini pubblici, lungo il percorso: Viale Santi Baldini, Via di Roma, Via Mariani, Piazza Garibaldi, Piazza Einaudi, Via Diaz, Piazza del Popolo, Via IV Novembre, Piazza A. Costa, Via Cavour, Porta Adriana, Piazza Baracca, saranno chiuse al traffico dei veicoli le seguenti strade con diverse modalità e orari. Saranno chiuse dalle 7,30 alle 12: Viale S. Baldini (con istituzione di senso unico da Via S. P. Damiano a Via di Roma), Viale S. Baldini (con doppio senso da Via S. P. Damiano a Via G. Alberoni), Via S. P. Damiano (con istituzione di doppio senso), Via Padre Genocchi (con istituzione di doppio senso), Via G. Alberoni (con istituzione di doppio senso), Via Trento, Via Gradisca

Saranno chiuse dalle 9,30 alle 16: Via di Roma (tratto compreso fra Via C. L. Farini e Viale S. Baldini);
Via G. Pascoli, Via A. Oriani (con istituzione di senso unico tratto e direzione Via G. Guaccimanni –Via T. Dall’Ova), Via Zagarelli alle Mura (con istituzione di doppio senso), Via Cerchio (con istituzione di doppio senso), Via G. Guaccimanni (con istituzione di doppio senso nel tratto Via Oriani – Via T.Dall’Ova), Via G. Carducci (con istituzione di doppio senso), Via A. Mariani, Via Antica Zecca, Piazza G. Garibaldi, Piazza L. Einaudi, Via IV Novembre, Piazza A. Costa, Via C. Cavour, Via Argentario, Via Mura di S. Vitale, Piazzetta Gandhi. Saranno chiuse dalle 10 alle 16: Viale F. Baracca, Piazza F. Baracca, Via M. D’Azeglio (tratto Via Cura - Viale F. Baracca).

• Organizzazione per l’ingresso di 130 pullman da tutta Italia

Per quanto riguarda la gestione dell’arrivo degli ospiti, previsto in parte già da venerdì e sabato, ma che si concentrerà principalmente su domenica mattina – dalle 7.30 alle 9.30 - con l’ingresso di 130 pullman che verranno fatti convergere nell’ampio parcheggio del Pala De Andrè, sono stati individuati percorsi diversificati a seconda della loro area di provenienza, contraddistinta da 4 diversi colori: blu per i bus provenienti dall’A14 e SS 16 (nord) – 309 dir; rosso dalla Romea; verde dalla SS 16 (sud); giallo dalla SS67, via Ravegnana, Dismano. Dal parcheggio del Pala de Andrè i torpedoni verranno dirrottati su via Trieste fino a Giardini pubblici, luogo della cerimonia di apertura, alle 9.15, e di partenza del corteo, dove verranno fatti scendere i passeggeri. Per agevolare il raggiungimento dei Giardini, è stato modificato il senso di marcia in viale Santi Baldini, così che da via Candiano i pullman potranno girare a sinistra verso, appunto, i Giardini. Una volta scaricati i passeggeri i mezzi verranno instradati nei seguenti parcheggi esterni: piazzale Sighinolfi, piazzale mercato, piazza della Resistenza, piazza Natalina Vacchi che attenderanno l’arrivo a a piedi dei passeggeri una volta terminata la manifestazione in piazza Baracca, verso le 14. Per il corretto svolgimento di tutte le operazioni saranno presenti nei diversi luoghi interessati dal transito e dalla partecipazione delle migliaia di persone previste saranno di supporto volontari di Mistral, dei sindacati e della stessa associazione dei fanti di Ravenna.

Partita di calcio al Benelli alle 16

La partita di calcio prevista per domenica 27 maggio allo stadio Benelli avrà inizio alle 16, più tardi rispetto alla norma, per evitare congestioni alla viabilità. “Siamo lieti di ospitare per la prima volta a Ravenna il 31° raduno dei fanti di tutta Italia per due ragioni – dichiarano il sindaco Fabrizio Matteucci e il vicesindaco Giannantonio Mingozzi -: la prima è che ci aiuta a tenere viva la memoria del Risorgimento e della storia patria che sono un tratto distintivo della nostra identità; la seconda è rappresentata dall’indotto che la manifestazione porta con sé e che ha già fatto registrare duemila prenotazioni nei nostri alberghi. Il personale del Comune insieme con la prefettura, gli organizzatori sono al lavoro da mesi per studiare le modalità di gestione degli eventi e le misure per ridurre al minimo i disagi per i cittadini ravennati che, però, sono certo accoglieranno di buon
grado questa straordinaria sfilata grigio verde sostenendola con i tricolori, che mi auguro vorranno fare sventolare dalle finestre delle loro abitazioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna si prepara al 31° raduno dei Fanti: cambia la viabilità

RavennaToday è in caricamento